in

Il riminese Mattia Zaccagni salva l’Italia, suo il gol che vale gli ottavi. “Me lo ricorderò per tutta la vita”

Il riminese Mattia Zaccagni salva l’Italia, suo il gol che vale gli ottavi. “Me lo ricorderò per tutta la vita”

E’ made in Rimini il gol che salva la Nazionale di calcio agli Europei. Grazie a una prodezza di Mattia Zaccagni, da Bellaria Igea Marina, l’Italia pareggia contro la Croazia 1-1 al termine di una partita sofferta e strappa all’ultimo secondo il pass per gli ottavi di finale. Il gol del riminese arriva quando ormai il popolo azzurro non ci credeva più, è il 98’, sull’ultima azione di gioco, quando il centrocampista in forza alla Lazio attacca l’area e con un bel tiro a girare va a infilare la sfera all’incrocio dei pali, dove il portiere non può arrivare. Grazie al gol della disperazione l’Italia del calcio, detentrice del trofeo, chiude il girone B al secondo posto dietro alla Spagna. Ora ad attendere la Nazionale del ct Spalletti sarà la Svizzera, sabato a Berlino.

Mattia Zaccagni parla ai microfoni della Rai dopo il pareggio per 1-1 contro la Croazia: “Sono commosso, è una partita che mi ricorderò per tutta la vita”. Zaccagni è molto legato alla sua Romagna e in particolare a Bellaria Igea Marina, di dove è originario. Cresciuto calcisticamente nel settore giovanile del Bellaria Igea Marina, nella stagione 2012-2013 fa il suo debutto in prima squadra tra i professionisti raccogliendo qualche gettone nel campionato di Seconda Divisione. Fa il suo esordio, sotto la guida dell’allenatore Alfonso Pepe, il 9 dicembre 2012 all’età di 17 anni nella partita vinta in trasferta 2-1 contro il Forlì sostituendo a pochi minuti dalla fine della partita Francesco Nicastro. Il ruolo che gli venne affidato (e che poi generalmente mantiene per il resto della stagione) fu quello di trequartista.

Oggi Zaccagni è un perno della Lazio in serie A. Il 12 febbraio 2022 segna la sua prima doppietta in maglia laziale, nel successo casalingo per 3-0 sul Bologna. Il 17 febbraio 2022 segna con un colpo di tacco, il suo primo gol nelle coppe europee, contro il Porto in Europa League.

In Nazionale

L’8 novembre 2020 viene convocato per la prima volta in nazionale dal commissario tecnico Roberto Mancini, in vista delle partite contro Estonia e Polonia nelle quali non viene impiegato. Esordisce con gli Azzurri il 29 marzo 2022, a 26 anni, entrando al posto di Nicolò Zaniolo all’inizio del secondo tempo dell’amichevole Turchia-Italia (2-3) disputata a Konya. Il 23 maggio 2024 viene inserito dal C.T. Luciano Spalletti nella lista dei 30 preconvocati Azzurri per gli Europei del 2024, venendo poi confermato nella spedizione azzurra.

La sua Bellaria gli ha conferito il Premio Panzini

Nel 2023 il sindaco di Bellaria Filippo Giorgetti ha conferito il Premio Panzini a Mattia Zaccagni. Legatissimo alla sua Bellaria Igea Marina nonostante gli impegni calcistici lo tengano spesso lontano dalla città, Zaccagni ha ricevuto il premio al culmine di una serata ricca di momenti emozionanti nel marzo 2023. Lo scorso dicembre Bellaria aveva detto invece addio al nonno di Mattia, Ermanno Morri, tra i fondatori storici della Federalberghi di Bellaria. In quella circostanza il nipote lo aveva ricordato dedicandogli il gol nella vittoria contro l’Empoli.



Leggi di più su rimini today

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ehiweb Mobile aggiornato la grafica del suo sito e proroga la promo CashBack – MondoMobileWeb.it | News | Telefonia

Ehiweb Mobile aggiornato la grafica del suo sito e proroga la promo CashBack – MondoMobileWeb.it | News | Telefonia

Cosa significa la distruzione del campo di riso geneticamente migliorato dell’università Statale di Milano

Cosa significa la distruzione del campo di riso geneticamente migliorato dell’università Statale di Milano