in

Elezioni, candidato FdI canta “Faccetta Nera” e fa il saluto romano, polemica nel Modenese

Elezioni, candidato FdI canta “Faccetta Nera” e fa il saluto romano, polemica nel Modenese

BOLOGNA Polemica a Nonantola, nel Modenese, for each un candidato al consiglio comunale con la lista di Fratelli d’Italia che canta ‘Faccetta Nera’ in un bar della zona, fa il saluto romano e inneggia a Benito Mussolini pubblicando sui social la sua dichiarazione di guerra. A sollevare il caso, come spiega il quotidiano ‘Gazzetta di Modena’ è il Pd locale che stigmatizza il comportamento di Giovanni Mundo esponente di Fdi il quale, in caso di vittoria della candidata sindaca di centrodestra, Monica Contursi al ballottaggio del 23 e 24 giugno, entrerebbe nel Consiglio comunale nonantolese. Non mancano insulti di vario genere a stampo razzista e sessuale, sui social di questo soggetto che predica la purezza della razza italiana ma ha evidenti difficoltà con la grammatica italiana.

Nel chiedersi se l’aspirante sindaca del centrodestra sia a conoscenza di cosa mettano in rete i candidati, il Partito Democratico fa un elenco delle foto e delle immagine postati con “la ciliegina sulla torta, un online video che ritrae il medesimo candidato al consiglio mentre canta ‘Faccetta Nera, facendo il saluto romano”. Scorrendo gli interventi pubblicati, aggiungono i Dem, si è potuto constatare “che non si tratta di episodi isolati, né tanto meno privati o lontani nel tempo”.

Inoltre “per quanto sembri ormai ampiamente sdoganata l’apologia di fascismo, che ricordiamo essere un reato, non possiamo sorvolare sulla ripetuta e palese ostentazione di un’ideologia anticostituzionale, che ha ispirato le pagine più tragiche della storia d’Italia”, concludono i democratici di Nonantola.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

La clamorosa buca di Kais Saied al G7: perché il presidente tunisino non è andato in Puglia

La clamorosa buca di Kais Saied al G7: perché il presidente tunisino non è andato in Puglia

Orgogliosi di questo servizio, utile in particolare alle giovani madri

Orgogliosi di questo servizio, utile in particolare alle giovani madri