in

La tortura dei prigionieri di guerra ucraini che li mostra picchiati, umiliati e costretti a subire una finta esecuzione da parte delle forze di Putin è rivelata in un video clip scioccante riportato alle Nazioni Unite

La tortura dei prigionieri di guerra ucraini che li mostra picchiati, umiliati e costretti a subire una finta esecuzione da parte delle forze di Putin è rivelata in un video clip scioccante riportato alle Nazioni Unite


La terribile tortura dei prigionieri di guerra ucraini da parte dei soldati di Vladimir Putin è rivelata in un nuovo movie scioccante che è stato segnalato alle Nazioni Unite.

Il filmato mostra percosse, umiliazioni, minacce e un’esecuzione simulata contro quattro soldati prigionieri.

Gli uomini bendati vengono condotti attraverso una foresta vicino alla linea del fronte mentre i cinque militari russi cercano di costringerli a cantare l’inno nazionale sovietico.

Uno degli uomini ucraini riceve un calcio all’inguine, facendolo cadere a terra.

Poi viene preso a calci in testa.

Un soldato russo sboccato, che si dice sia un paracadutista, gli chiede di alzarsi prima di dire: “Sembra che dovremo ucciderlo”.

Soldati russi si ritrovano a picchiare e torturare prigionieri di guerra ucraini bendati, uno di loro spara con un fucile AK-74M a pochi centimetri dalla testa dell’uomo ucraino abbattuto

Un soldato russo si fa un selfie con i prigionieri di guerra ucraini, che possono essere visti bendati sullo sfondo

Un soldato russo si fa un selfie con i prigionieri di guerra ucraini, che possono essere visti bendati sullo sfondo

«Dobbiamo ucciderlo?» Ehi, alzati, alzati.”

Quindi solleva il suo fucile Kalashnikov dell’esercito russo sopra la testa del prigioniero di guerra prostrato, sparando sulla strada sterrata a pochi centimetri dall’uomo caduto in una finta esecuzione.

Gli spudorati torturatori – finora non identificati – non nascondono nemmeno i loro volti, e l’orribile video è stato apertamente pubblicato su un canale Z pro-guerra su Telegram che suggeriva che fosse “un po’ una risata sugli ucraini… niente di grave”. ‘.

Il destino degli uomini ucraini al termine della registrazione non è chiaro.

Il difensore civico ucraino Dmytro Lubinets ha detto che il filmato mostra i soldati russi che “deridono i prigionieri di guerra ucraini”.

Il video mostra come uomini ucraini bendati marciano attraverso una foresta vicino alla linea del fronte mentre i cinque militari russi cercano di costringerli a cantare l'inno nazionale sovietico

Il video mostra come uomini ucraini bendati marciano attraverso una foresta vicino alla linea del fronte mentre i cinque militari russi cercano di costringerli a cantare l’inno nazionale sovietico

Uno dei prigionieri ucraini è stato filmato mentre veniva preso a calci all'inguine da un soldato russo, facendolo cadere.  Poi viene preso a calci in testa

Uno dei prigionieri ucraini è stato filmato mentre veniva preso a calci all’inguine da un soldato russo, facendolo cadere. Poi viene preso a calci in testa

Il video orribile in cui spudorati torturatori maltrattano soldati ucraini indifesi è stato pubblicato su un canale Z pro-guerra su Telegram

Il video clip orribile in cui spudorati torturatori maltrattano soldati ucraini indifesi è stato pubblicato su un canale Z pro-guerra su Telegram

«Secondo le primary informazioni, ciò è avvenuto in direzione Kharkiv, dove i russi stanno attualmente cercando di condurre azioni offensive.

‘Il video clip registrava percosse, umiliazioni, minacce e l’imitazione di una sparatoria.

“Sfortunatamente, questo trattamento dei prigionieri di guerra ucraini non è un’eccezione alle regole, ma una tattica comune for every gli occupanti.”

Ha detto: ‘Questo caso dovrebbe essere registrato occur un’ulteriore prova della violazione del diritto internazionale umanitario da parte della Federazione Russa.

‘Ho inviato lettere ufficiali al Comitato Internazionale della Croce Rossa e alle Nazioni Unite affinché documentassero il fatto degli abusi.

Dmytro Lubinets, il commissario parlamentare ucraino per i diritti umani, ha affermato che i metodi di tortura visti nel video sono una

Dmytro Lubinets, il commissario parlamentare ucraino per i diritti umani, ha affermato che i metodi di tortura visti nel movie sono una “tattica comune”

‘Questa sarà un’altra aggiunta alla base di prove for every il futuro tribunale [war] criminali.

«La Russia non osserva alcuna regola di guerra e non è affatto timida nel dimostrare le sue azioni crudeli e disumane.

“Il mondo deve reagire for each ritenere la Russia responsabile, altrimenti il ​​diritto di forza sconfiggerà il potere di diritto.”

Il canale ucraino Telegram Pravda Gerashchenko ha detto: “I terroristi di Putin non si coprono nemmeno il volto e sperano nell’impunità, ma le forze di difesa ucraine troveranno questa feccia”.

Il canale russo che ha pubblicato il video clip ha detto in seguito che i suoi soldati connazionali erano “carichi di adrenalina” e hanno chiesto: “Sei stato a una battaglia?” Hai perso compagni di combattimento?’

La tortura era “un po’ una risata sugli ucraini, un po’ uno scherzo, niente di grave”.

‘Abbiamo ricordato loro la loro Grande Patria [the Soviet Union].

«Nemmeno un Taras [Ukrainian] è stato ferito nel movie.

“Quanto a coloro che non vogliono morire per Zelenskyj, li aspettiamo a braccia aperte.

“Con affetto, i vostri paracadutisti.”

#tortura #dei #prigionieri #guerra #ucraini #che #mostra #picchiati #umiliati #costretti #subire #una #finta #esecuzione #parte #delle #forze #Putin #rivelata #online video #scioccante #riportato #alle #Nazioni #Unite



Leggi di più su each day mail

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Feder Mobile Exclusive 150: minuti illimitati, 50 SMS e 150 Giga a 6,99 euro al mese – MondoMobileWeb.it | Information | Telefonia

Feder Mobile Exclusive 150: minuti illimitati, 50 SMS e 150 Giga a 6,99 euro al mese – MondoMobileWeb.it | Information | Telefonia

In 8 mila alla prima dello House, ora Martin Garrix e David Guetta. “Sembra di essere a Miami”

In 8 mila alla prima dello House, ora Martin Garrix e David Guetta. “Sembra di essere a Miami”