in

Toronto, sparatoria contro scuola femminile ebraica. Trudeau: “Atto antisemita”

Sono scesi da un’auto scura e hanno aperto il fuoco contro una scuola elementare ebraica femminile. È successo a Toronto, in Canada, dove all’alba è stata attaccato l’istituto Bais Chaya Mushka, nel quartiere di Nord York, nella zona settentrionale della città. La facciata della scuola è stata colpita da una raffica di spari, ma a quell’ora l’istituto era deserto e non ci sono stati feriti. Sull’episodio indaga la polizia di Toronto, ma l’attacco, secondo le istituzioni,si inserisce in un quadro di tensioni crescenti legate a conflitto nella Striscia di Gaza.

Per questo motivo, la polizia ha assicurato che rafforzerà la sua presenza nel quartiere e nei pressi di altre scuole ebraiche e sinagoghe. “Non ignoreremo le minacce, cosa è successo qui e chi era l’obiettivo della sparatoria”, ha spiegato l’ispettore Paul Krawczyk in conferenza stampa.

“Le notizie degli spari contro una scuola elementare ebraica nel Nord York sono ripugnanti”, ha attaccato su X il premier canadese Justin Trudeau. “Gli autori di questo sfacciato atto antisemita devono essere assicurati alla giustizia”.

Per il premier dell’Ontario, Douglas Ford, si eè trattato di “una palese dimostrazione di antisemitismo”. E l’associazione ebraica Amici del Centro Simon Wiesenthal si è detta “inorridita per questa violenza diretta contro innocenti bambini ebrei”. A novembre c’erano stati due episodi di spari contro scuole ebraiche di Montreal, in Quebec.





Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

La magnifica e irripetibile storia di Ayrton Senna, il campione dallo sguardo triste che scelse il cognome (napoletano) della mamma

Via Riva Reno: “Così apriremo il sarcofago e l’acqua pulita del fiume tornerà a scorrere in centro”