in

Valanga in Svizzera, morti due sci-alpinisti di Lecco

Una valanga sulle Alpi Svizzere ha travolto e ucciso due alpinisti: sono due sportivi italiani: Valentino Alquà, 49 anni, e Massimo Ratti, 30 anni di Lecco. Un terzo alpinista è sopravvissuto.

L’incidente è avvenuto questa mattina, sul Pigne d’Arolla, vetta di 3800 metri tra il Cervino e il Gran Combin. Sul posto sono intervenuti i soccorritori svizzeri con l’elicottero della compagnia Air Glaciers. Il gruppo stava affrontando una via classica di scialpinismo, che si trova sull’ itinerario Chamonix Zermatt. Nella stessa zona nel maggio 2018 erano morti in 7 italiani rimasti bloccati dal maltempo.

In base a quanto si è potuto finora apprendere le vittime erano residenti nel quartiere collinare Germanedo di Lecco, entrambi attivi nel gruppo Asen Park. “Alquà e Ratti abitavano a Germanedo ed erano molto stimati, conosciuti e ben voluti – scrive Mauro Gattinonii, sindaco di Lecco su Facebook – Valentino Alquà lavorava come amministrativo del Soccorso Alpino, alla sede del Bione, mentre Massimo Ratti era anima del gruppo alpinistico Asen Park”.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Blockout 2024, come sta andando (davvero) il boicottaggio delle star che non parlano di Gaza

Iran, altri due presidenti coinvolti in incidenti aerei: ma restarono illesi