in

Chico Forti oggi il rientro in Italia

Chico Forti oggi il rientro in Italia


Il premier Giorgia Meloni è arrivata all’aeroporto di Pratica di Mare per l’arrivo di Chico Forti, il 65enne trentino rilasciato nei giorni scorsi da un carcere della Florida dopo una lunga detenzione e che è in arrivo in Italia. Il Falcon 2000 del 31esimo Stormo dell’Aeronautica italiana è già partito da Miami per riportare in patria l’imprenditore condannato all’ergastolo per omicidio.

Il Falcon sta per atterrare all’aeroporto militare di Pratica di Mare, da qui Forti sarà poi portato nel carcere di Verona, in attesa di espletare le successive procedure. Pero oggi, vista la visita papale proprio nella città scaligera, Forti potrebbe fare un passaggio nella casa circondariale di Trento, per poi essere portato a Montorio.

Il no comment dei familiari

Rigoroso no comment dei familiari e amici di Chico Forti. Il loro auspicio comunque è che “questa vicenda che ormai dura da 25 anni si possa velocemente concludere”. Fanno anche presente che “l’intervento del governo Meloni nelle scorse settimane ha dato un’accelerata all’iter”.

“Noi non abbiamo ancora notizie ufficiali, probabilmente è trapelato qualcosa dal Ministero ed è arrivato prima alla stampa. Ho sentito anche l’avvocato ma nemmeno lui ha conferme. Mi auguro sia tutto vero, ma per adesso non c’è nulla di ufficiale”.

Lo ha detto all’Adnkronos Gianni Forti, zio di Chico. “Nemmeno l’avvocato ha ricevuto comunicazioni al momento – spiega – Per adesso non ho notizie ufficiali, sarei il primo a saltare per aria dalla gioia”.

Il rilascio

Forti, condannato all’ergastolo per l’omicidio di Dale Pike, avvenuto il 15 febbraio del 1998, era stato scarcerato alcuni giorni fa, mentre l’autorizzazione al trasferimento in Italia era stata annunciata dalla premier Giorgia Meloni durante la sua visita a Washington il primo marzo scorso.

Nella scheda di Forti del Florida Department of Correction, alla data di inizio custodia, il 7 luglio 2000, è stata aggiunta quella del 15 maggio indicata come data del rilascio a seguito di un’udienza in cui aveva siglato l’accordo con il giudice federale statunitense per scontare il resto della pena in Italia, dove la corte d’Appello di Trento ha già convertito nelle scorse settimane la sentenza statunitense. Era l’ultimo passaggio prima del rientro.

L’avvocato: “Soddisfatti”

“Apprendiamo con soddisfazione del rientro in Italia di Chico Forti, è una buona notizia”. Lo sottolinea l’avvocato Carlo Delle Vedove, uno dei legali che ha seguito l’iter per il ritorno dagli Usa del 65enne trentino, parlando con l’ Ansa. “Il trasferimento in Italia di Forti è il completamento di tutte le procedure giudiziarie, intraprese davanti alle autorità degli Usa”, ha aggiunto il legale.

“Con Forti ci siamo sentiti l’ultima volta lunedì, era un po’ ansioso, ci sentivamo tutti i lunedì. Ringraziamo tutte le autorità italiane e americane che hanno seguito il suo caso”, ha concluso Delle Vedove.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Addio all’indirizzo twitter.com, adesso X è veramente X

Addio all’indirizzo twitter.com, adesso X è veramente X

Eventi 18 maggio a Bologna e dintorni: “La divina cometa” di Mimmo Paladino

Eventi 18 maggio a Bologna e dintorni: “La divina cometa” di Mimmo Paladino