in

Sbagliato reagire d’impulso, serve confronto

Continua a far discutere l’ipotesi che l’Hotel Gobbi di Marebello, già finito al centro delle cronache per le truffe ai danni dei clienti, possa essere trasformato in un centro di accoglienza per ospitare richiedenti asilo politico. Secondo Sinistra Italiana la raccolta firme avviata tra cittadini e imprenditori non è la giusta strada da perseguire. Lo scrive in una nota in cui sottolinea come “se una struttura viene destinata, o si tenta di destinarla, all’accoglienza, e di contro scattano le polemiche, questo è un evidente sintomo che qualcosa non va (per non dirla in altro modo).

Succede sempre più di frequente, purtroppo, che, spesso senza parlarne con chi porta avanti i progetti, ci siano reazioni spropositate, contrarie, escludenti rispetto alle progettualità che lavorano per contrastare le marginalità, che sarebbe proprio ciò di cui c’è più bisogno per costruire sicurezza reale per tutti”.

“Abbiamo letto sui giornali che soltanto la possibilità che nasca un centro di accoglienza dove sorgeva un albergo a Marebello ha scatenato una prima ondata di contrarietà da parte di albergatori e residenti; noi continuiamo a non capire come mai nessuno si scandalizza per le stanze vendute a 20 euro a notte e come mai si preferisca lasciare tutto alla mercé di situazioni cosiddette degradanti piuttosto che provare, anche con questo tipo di progettualità, ad avere sempre più “luci”, punti dove l’associazionismo o il cooperativismo si inoltrano con dinamiche che chiaramente fungono anche da controllo per quelle situazioni più particolari o che possono diventare problematiche”, spiega Sinistra Italiana.

“Noi continuiamo a ripetere che il cosiddetto “degrado” si può sconfiggere soltanto con un approccio umano e consapevole, che evita così che le situazioni prendano pieghe indesiderate e costruisce pezzi di comunità coesa e inclusiva, costruzione che parte, innanzitutto, dal confronto diretto con chi quei progetti li costruisce e li mette in pratica. Reagire d’impulso, escludendo a prescindere è qualcosa che, spesso purtroppo, nasconde altri sentimenti che speriamo sempre non siano presenti nelle nostre comunità, o che si possano respingere anche solo con del basico e sano buon senso”.



Leggi di più su rimini today

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un uomo rapito all’età di 19 anni e scoperto 26 ANNI dopo era stato a soli pochi minuti a piedi dalla casa della sua famiglia per tutto il tempo ma non aveva mai gridato aiuto perché era convinto che il suo rapitore gli avesse “lanciato un incantesimo magico”

La pioggia di Milano e il cavallo di Porto Alegre