in

Red Sox espulso, Cotabo andrà all’arbitrato: “Un giudizio terzo sarà una garanzia per tutti”


BOLOGNA Cotabo, la cooperativa bolognese di taxisti che nei giorni scorsi ha escluso Roberto ‘Red Sox’ Mantovani, l’associato che pubblicava i suoi guadagni sui social e denunciava i colleghi che non accettano il pos, ha deciso di attivare volontariamente la procedura di arbitrato in Camera di Commercio.

Il caso

Red Sox, che aveva denunciato i no pos, espulso da Cotabo, la coop dei taxi: “Voleva vantaggi personali”. La replica: “Sono senza parole”


“Una scelta – spiega Cotabo – che ha l’obiettivo di dare piena legittimità alla decisione presa dal Consiglio d’Amministrazione della cooperativa che, pur avendo garantito pienamente il diritto di difesa di Mantovani, ha ritenuto che l’attivazione di una procedura che porterà ad un giudizio di un ente terzo, rappresenti una forma di ulteriore garanzia per tutti gli interessati. Cotabo ribadisce che la decisione dell’esclusione è stata presa solo dopo aver verificato l’esistenza di una profonda e insanabile contrarietà ai principi posti alla base dell’appartenenza alla cooperativa, dimostrata innanzitutto dall’intenzione di ottenere vantaggi personali a scapito degli interessi collettivi, anche con la diffusione di notizie in tutto o in parte non veritiere che coinvolgono in modo esplicito la cooperativa”.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

L’analista militare Kuperwasser: “Obbligatorio attaccare Rafah. È l’ultimo bastione di Hamas e non possiamo fermarci ora”

A Roncofreddo torna la longeva Sagra del pisello