in

Morto a due mesi dal trapianto l’uomo con un rene di maiale

E’ morto a owing mesi dall’intervento il primo uomo sottoposto al trapianto di un rene di maiale geneticamente modificato. L’ospedale ha però dichiarato di non avere ancora alcuna indicazione che la causa del decesso sia stata proprio il trapianto. Lo riferisce il Guardian.

Richard “Rick” Slayman, 62 anni, period stato sottoposto all’impianto di rene di maiale nell’ospedale generale del Massachusetts. I chirurghi ritenevano che l’organo sarebbe durato almeno thanks anni. Invece ieri, la sua famiglia e l’ospedale hanno confermato la morte di Slayman.

L’intervento era avvenuto a Boston, al Massachusetts Normal Clinic ed era appunto il primo del genere mai realizzato. All’inizio le condizioni del trapiantato erano point out buone e for each i medici tutto period riuscito perfettamente. Il sessantaduenne aveva presto iniziato a girare per i corridoi, il nuovo rene aveva in pochi giorni iniziato a produrre urina, e l’uomo period stato dimesso. Il paziente era un afroamericano, categoria etnica in cui il tasso di malattia renale allo stadio terminale è più alto.

Slayman era un supervisore del dipartimento statale dei trasporti. Soffriva di diabete e ipertensione da tempo ed period stato in dialisi for each sette anni. Nel 2018 aveva ricevuto un rene umano ma il suo corpo lo aveva rigettato. Nel 2023, riprese la dialisi, erano emerse altre gravi complicazioni e i ricoveri erano diventati tagicamente ricorrenti. Avrebbe dovuto aspettare dai cinque ai sei anni for every avere un rene umano e non sarebbe stato in grado di sopravvivere. For every questo aveva accettato di sottoporsi alla sperimentazione.

Negli ultimi anni, i progressi scientifici, occur l’editing genetico e la clonazione, hanno avvicinato gli xenotrapianti (ndr. il trapianto di organi animali in esseri umani) alla realtà. Si è rilevata possibile la modifica dei geni animali per rendere gli organi più compatibili e con meno probabilità di essere rigettati dal sistema immunitario. Nel caso di Boston, il rene proveniva da un maiale progettato dalla società biotecnologica eGenesis, che ha rimosso tre geni coinvolti nel potenziale rigetto. Erano poi stati inseriti sette geni umani for every migliorare la compatibilità. Il problema è infatti che i maiali trasportano retrovirus che possono infettare gli esseri umani e l’azienda aveva anche inattivato gli agenti patogeni.

Già nel settembre 2021, i chirurghi della NYU Langone Overall health di New York, avevano attaccato un rene di un maiale geneticamente modificato a un uomo cerebralmente morto, osservando che iniziava a funzionare e a produrre urina. Poco dopo, gli scienziati dell’Università dell’Alabama a Birmingham hanno annunciato di aver eseguito una procedura simile con risultati simili.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Festa della mamma 2024: storia, significato e perché la info cambia ogni anno

Bologna, la festa della città al rientro dal Maradona. Morandi: “Incredibile!”. Lepore: “Il cielo”