in

Playoff Serie A2, è di Rieti il primo punto nella serie contro Rimini

Gara 1 va alla Real Sebastiani Rieti. La Rivierabanca gioca ad armi pari lungo la cronologia di gara1, ma al palaSojourner sono i padroni di casa ad avere la meglio (74-73 il finale).

Rimini lotta, cercando di restare aggrappata fino in fondo con le unghie e con i denti, dopo aver anche condotto per molti minuti della cronologia ed essere stata sopra di 10 lunghezze in principio di secondo quarto.

Biancorossi in contatto ancora a 1” dalla fine con la tripla di Grande, ma non è bastato. Miglior marcatore dei romagnoli proprio Grande autore di 28 punti.

Per Rieti legge dell’ex di turno Jazz Johnson con 21 punti. Da evidenziare la presenza di oltre 250 spettatori che giunti da Rimini hanno incessantemente incitato la squadra. Ora si torna in campo per gara2, ancora a Rieti, lunedì (6 maggio) alle 21.

LA PARTITA

Johnson, Sarto, Nobile, Raucci e Hogue per coach Rossi. Rbr replica con Tassinari, Marks, Anumba, Johnson e Simioni. Intensità e ritmo elevato in avvio, la apre Anumba (0-2), poi Simioni per l’1-4. Rimini prova a condurre, nonostante la fase di studio iniziale: 3-6 Johnson e 3-8 Marks. I padroni di casa dicono 7-8 con Hogue, ma una tripla di Grande spinge Rimini sul 9-13 a 2’45. In chiusura di quarto i biancorossi piazzano un break di 6-0 con Pellegrino (un libero) e cinque in fila di un Grande particolarmente ispirato per il 13-21 del 10’. Precisa la Rivierabanca al tiro: 9/14 ai tiri dal campo. E Grande già a quota 8.

Rimini riparte con il giusto approccio, +10 (13-23) con Johnson. I biancorossi continuano a mantenere le redini nel proseguo del secondo periodo: ancora +10 (17-27) con Marks dalla lunetta. Poi la Real Sebastiani nella seconda parte del periodo prova a trovare le contromisure: parziale di 7-0 con Raucci, la tripla di Johnson e i liberi di Piccin per il -3 (24-27). Si segna globalmente poco nella seconda frazione e dopo una lunga serie di errori da ambo i lati il primo tempo si chiude con i romagnoli sopra proprio 24-27. Le statistiche calano vertiginosamente: 10/32 dal campo Rieti (1/11 da tre), 10/29 Rimini (2/9 da tre).

Dopo un paio di azioni, Nobile infila il 29 pari e gara1 è tutta da giocare. Il match si gioca già molto sulle energie nervose, con Rimini che prova a osare senza però mai scappare via: 31-35 con Simioni, ma a 4’30 Italiano infila la tripla del -1 (34-35). Rivierabanca sopra ancora di 5 (36-41) con il 2+1 di Justin Johnson. Ma l’altro Johnson, ex di turno, non ci sta: 38-41. Grande estrae dal cilindro una nuova bomba e sul 38-44 a 1’55 Rimini ci crede. Parziale di Rieti 5-0 e la terza frazione si chiude con gli ospiti sopra di 1 (43-44). Grande e Johnson in doppia cifra entrambi con 11 punti.

Si entra nell’ultimo quarto con Spanghero ad infiammarsi. Il play infila 7 punti consecutivi e porta Rieti sopra 50-49. Il primo vantaggio dei laziali nel match si registra sul 45-44. Poi Piccin dall’angolo prova a girare l’inerzia 53-49. Ma la Rivierabanca non molla l’osso e a 5’48 infila dall’angolo la tripla del nuovo +1 (53-54) con Grande. Rimini ancora sopra 55-56 con Marks, ma nel cuore del periodo la Real Sebastiani piazza un parziale di 7-0 e la tripla di Italiano vale il 63-56. Con 3’10 da giocare coach Dell’Agnello è costretto a rifugiarsi in time out. In uscita Grande sembra in video game: infila due triple in fila e riporta i suoi sotto 65-62. Si entra negli ultimi due minuti: la mano di Rieti dalla lunetta non trema mai, Grande ci prova ancora sul -3 (71-68). E sul -1 (74-73). Ma per dettagli la spunta la Real Sebastiani.

IL TABELLINO

Real Sebastiani Rieti – RivieraBanca Basket Rimini 74-73 (13-21, 11-6, 19-17, 31-29)

Real Sebastiani Rieti: Jazz Johnson 21 (5/8, 1/5), Marco Spanghero 15 (6/8, 1/2), Nazzareno Italiano 12 (0/0, 4/5), Lorenzo Piccin 10 (2/3, 1/2), Dustin Hogue 7 (3/8, 0/0), Davide Raucci 4 (2/2, 0/4), Danilo Petrovic 3 (1/2, 0/0), Vittorio Nobile 2 (1/2, 0/3), Alvise Sarto 0 (0/1, 0/1), Andrea Ancellotti 0 (0/2, 0/0), Karl markus Poom 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 20 – Rimbalzi: 34 7 + 27 (Andrea Ancellotti 7) – Assist: 15 (Jazz Johnson 5)

RivieraBanca Basket Rimini: Alessandro Grande 28 (1/2, 8/13), Justin Johnson 15 (6/9, 0/1), Derrick Marks 12 (3/10, 1/4), Alessandro Simioni 9 (3/6, 1/4), Simon Anumba 6 (3/5, 0/0), Francesco Pellegrino 3 (0/3, 0/0), Andrea Tassinari 0 (0/1, 0/3), Alessandro Scarponi 0 (0/0, 0/0), Giovanni Tomassini 0 (0/1, 0/1), Adamu adam Abba 0 (0/0, 0/0), Simone Bonfè 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 14 – Rimbalzi: 33 8 + 25 (Justin Johnson 13) – Assist: 10 (Alessandro Simioni 4)

 



Leggi di più su rimini today

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Emmanuel Macron afferma che “la Brexit ha impoverito il Regno Unito e non ha fatto nulla for each risolvere l&#39immigrazione” e avverte che “tutti i nazionalisti europei sono sostenitori nascosti della Brexit” in vista delle elezioni del Parlamento europeo

ChatGpt, a cosa servono le nuove chat temporanee