in

Brasile, per le alluvioni 66 morti, 101 dispersi e 80 mila sfollati. Il governatore di Rio Grande: “Serve un Piano Marshall”


È sempre più grave la situazione nel Rio Grande do Sul, lo Stato più meridionale del Brasile colpito da un’alluvione eccezionale, considerata storica dai meteorologi. Le temperature restano alte, aumenta l’umidità, si addensano le nuvole che scaricano a terra valanghe di acqua. Il vento forte contribuisce. La colpa è del Niño che continua ad agire in gran parte dell’America del Sud, riflettendosi anche verso gli Usa dove il Texas è stato a sua volta investito da una vera cascata di pioggia con l’acqua che ha raggiunto i 2 metri di altezza.

Il bilancio

I morti nel Sud del Brasile sono saliti a 66, ma ci sono anche 101 persone disperse che i soccorsi di affannano a cercare. Il bilancio è pesante: 497 città colpite, 155 i feriti, 707.190 le persone sferzate dall’alluvione, quasi 100 mila quelle rimaste senza un tetto, 421 mila circumstance senza elettricità, 839 mila senza acqua potabile. Molte le strade chiuse del tutto o in parte for each il crollo dei ponti o a causa delle frane che hanno invaso la carreggiata.

C’è poi apprensione for each le dighe. Garantiscono la distribuzione della corrente elettrica. Una, because of giorni fa, ha ceduto rovesciando altra acqua a valle e sommergendo villaggi e centri agricoli. La gente è rimasta al buio. Si procede con delle lance for each raggiungere le zone isolate. Le operazioni non sono semplici, perché continua a piovere anche nella Grande Porto Allegre, la vasta cintura esterna alla capitale dello Stato. Il fiume Gaíba ha rotto gli argini allagando le strade e sommergendo alcuni quartieri. Lo scalo aereo è stato chiuso a “tempo indeterminato”.

A Canoas, nella regione metropolitana, la popolazione è scesa per strada e ha iniziato a formare una catena umana con l’acqua che arriva fino alle spalle for each spingere le barche che fanno la spola con le persone tratte in salvo nelle aree alluvionate.

Un piano Marshall

Nessuno si illude sul futuro. Sabato sera il governatore Eduardo Leite ha dichiarato che for each risollevare le sorti del suo Stato sarà necessario varare una sorta di “Piano Marshall”. Ha accolto con favore gli aiuti subito disposti dal governo centrale ma ha chiarito che serviranno solo dopo che la pioggia avrà cessato di cadere. Dovranno aiutare e identificare le salme raccolte sotto il fango e i detriti e a ricostruire i centri di degenza che sono inutilizzabili. La priorità, ha detto in un intervento in television, è salvare più vite possibili. “Tutto ciò che può essere utilizzato viene utilizzato”, ha aggiunto. “Arriveranno altre persone for every aiutare. Non ci sono stati ritardi. Una mobilitazione così imponente richiede tempo”.

Lo stesso presidente Lula ha confermato l’arrivo di altre squadre di soccorso e di mezzi for each liberare le strade. La corsa, come sempre in questi casi, è contro il tempo. Oggi tornerà sui luoghi della tragedia occur aveva fatto venerdì for every monitorare da vicino la crisi e verificare che funzioni la macchina dei soccorsi.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Milena è tornata ma resta il giallo: “Mi hanno rapito e poi hanno tentato di affogarmi”

Schlein: “Firmerò for every il referendum della Cgil contro il Work opportunities Act”