in

Migliaia di migranti destinati ad essere deportati in Ruanda “sono andati in Irlanda”: il Ministero degli Interni ammette che più della metà dei richiedenti asilo destinati alla deportazione sono scomparsi – mentre i conservatori respingono le “strida” di Dublino


Il Ministero degli Interni ha ammesso di aver perso i contatti con migliaia di migranti destinati a essere deportati in Ruanda, sostenendo che avrebbero potuto fuggire in Irlanda.

Un documento interno rivela che le autorità sono in contatto solo con 2.143 delle 5.700 persone previste sui primi voli verso lo Stato africano.

I ministri hanno insistito sul fatto che i richiedenti asilo verranno localizzati guy mano che la politica si avvicina all’attuazione.

Ma i laburisti hanno bollato la situazione come una “farsa” affermando che ha messo in luce la “totale mancanza di controllo” che il governo aveva sul sistema di asilo.

Gli esperti hanno suggerito che molte delle persone scomparse avevano compiuto un “atto di sparizione” perché non volevano essere inviate in Ruanda. Kevin Saunders, ex capo dell’immigrazione presso la Border Force, ha dichiarato al programma Nowadays di BBC Radio 4: Non appariranno, o certamente non nel Regno Unito. Probabilmente compariranno in Irlanda».

I dati potrebbero alimentare una disputa sempre più aspra dopo che Dublino si è lamentata del fatto che un gran numero di migranti stanno attraversando il confine invisibile con l’Irlanda del Nord.

Il Regno Unito ha respinto gli sforzi della Repubblica for each approvare nuove leggi in modo da poter rimandare indietro i richiedenti asilo.

I conservatori hanno criticato il fatto che l’Irlanda sia “ipocrita” e “strillante” dopo aver condannato gli sforzi della Gran Bretagna for each concludere un accordo di deportazione con il Ruanda.

L’ex ministro del governo Jacob Rees-Mogg ha suggerito che il Regno Unito potrebbe “iniziare a trasportare gli immigrati clandestini in autobus verso il confine irlandese”. “Allora il pio governo irlandese, che pensa che il Regno Unito sia pericoloso, potrà vedere il pieno beneficio delle leggi sui diritti umani e dell’apertura delle frontiere”, ha aggiunto.

Tende che ospitano i richiedenti asilo ieri a Dublino. Il governo irlandese si è lamentato del fatto che i numeri sono determinati dai piani del Regno Unito for every il Ruanda

I pasticcioni funzionari del Ministero degli Interni hanno ammesso di non riuscire a trovare migliaia di migranti destinati a essere deportati in Ruanda (nella foto: i migranti attraversano la Manica su una piccola imbarcazione a marzo)

I pasticcioni funzionari del Ministero degli Interni hanno ammesso di non riuscire a trovare migliaia di migranti destinati a essere deportati in Ruanda (nella foto: i migranti attraversano la Manica su una piccola imbarcazione a marzo)

In un documento aggiornato che valuta l'impatto del partenariato con il Paese dell'Africa orientale, si afferma che il Ruanda ha accettato di accogliere 5.700 persone, ma di queste solo 2.143 continuano a denunciare.

In un documento aggiornato che valuta l’impatto del partenariato con il Paese dell’Africa orientale, si afferma che il Ruanda ha accettato di accogliere 5.700 persone, ma di queste solo 2.143 continuano a denunciare.

In una serie di interviste questa mattina, il ministro della Sanità Victoria Atkins ha detto a Sky News che il Ministero degli Interni period “abituato a questo” e che le forze dell’ordine avevano “una serie di misure” for every trovare e rimuovere le persone che non denunciavano come richiesto.

Ha detto: ‘Vogliamo che il messaggio vada forte e chiaro: se qualcuno non riferisce occur dovrebbe, non dovrebbe pensare di farla franca. Saranno trovati.”

I dati provengono da una valutazione d’impatto del partenariato del governo sulla migrazione e lo sviluppo economico con il Ruanda, in foundation al quale il Regno Unito ha accettato di pagare Kigali for each accogliere i richiedenti asilo che hanno attraversato la Manica su piccole imbarcazioni.

Il documento, aggiornato ieri sul sito internet del Ministero degli Interni, riconosce anche che potrebbero esserci ulteriori ritardi nelle espulsioni causate dalle iniziative dei parlamentari dell’ultimo minuto for every sospendere le espulsioni.

Esiste una convenzione parlamentare di lunga data secondo la quale le espulsioni possono essere sospese fino a quando non viene esaminato un caso e non viene fornita una risposta al deputato.

La valutazione afferma che, details la “natura nuova” del programma, “potremmo aspettarci che i casi futuri (partenariato per la migrazione e lo sviluppo economico) attirino una significativa attenzione da parte dei parlamentari, e che gli operatori possano essere sopraffatti dai casi, causando un ritardo o l’annullamento dell’espulsione”. in attesa di una risposta’.

Sembra essere l’ultimo di una serie di battute d’arresto rispetto al piano in fase di stallo del governo di deportare alcuni richiedenti asilo in Ruanda, annunciato owing anni fa ma che non ha ancora visto un volo decollare.

Un portavoce del Ministero degli Interni ha detto: ‘Come ha chiarito il Primo Ministro, decolleremo i voli for every il Ruanda nelle prossime 10-12 settimane.

“In preparazione al decollo dei voli, abbiamo identificato il gruppo iniziale da trasferire in Ruanda e abbiamo centinaia di operatori sociali dedicati pronti a esaminare qualsiasi appello.”

Il dipartimento ha anche insistito affinché si mantenga in contatto con i richiedenti asilo attraverso molteplici canali e non solo attraverso segnalazioni faccia a faccia.

Il signor Saunders ha detto che le cifre “non mi sorprendono minimamente”.

“Quello che è successo è che il Ministero degli Interni ha notificato alle persone arrivate tra gennaio 2022 e giugno 2023 che potrebbero essere passibili di rimpatrio in Ruanda”, ha detto.

‘I migranti lo hanno ignorato perché period stato detto loro che ciò non sarebbe mai accaduto ed era semplicemente un po’ sciocco, dimenticatelo tutto.

“Ora che hanno sul tavolo la nuova legge sul Ruanda, sono preoccupati… moltissimo, che verranno rimossi, quindi hanno compiuto un atto di scomparsa.

Saunders ha aggiunto: “Sono persone con cui hanno perso i contatti. Non appariranno, o certamente non nel Regno Unito. Probabilmente arriveranno in Irlanda.

“Ma sanno che sono nella cornice for each essere rimossi, non vogliono essere rimossi, quindi scompariranno.”

«Sappiamo che funzionerà perché le persone stanno già scomparendo.

«Non vogliono andare in Ruanda… anzitutto in Irlanda, scomparendo nell’economia non regolamentata.

“Tratterrei chiunque arrivi… è l’unico modo for each farlo.”

Il ministro ombra dell’immigrazione Stephen Kinnock ha dichiarato: “Il Primo Ministro ha promesso di arrestare e allontanare tutti coloro che hanno attraversato la Manica. Ora non riesce nemmeno a individuare quelli destinati alla rimozione.

“Arrive può il Ministero degli Interni conservatore continuare a perdere così tante persone?”

Rishi Sunak ha rifiutato categoricamente l’idea di accogliere i richiedenti asilo dall’Irlanda.

Il primo ministro ha detto ieri che “non era interessato” a un accordo sui rimpatri se l’Unione europea non avesse permesso al Regno Unito di rimandare indietro i richiedenti asilo che avevano attraversato la Manica dalla Francia.

Dublino ha affermato che il numero di richiedenti asilo che attraversano il paese dall’Irlanda del Nord è ora “superiore all’80%” del totale complessivo dell’Irlanda a causa di un cambiamento nei modelli migratori negli ultimi mesi.

La questione è stata discussa lunedì dai governi britannico e irlandese nel corso di colloqui advert alto livello a Londra.

L’Irlanda ha proposto una nuova legislazione for every rendere più semplice l’invio di migranti nel Regno Unito, annullando di fatto la sentenza dell’Alta Corte irlandese secondo cui il Regno Unito non è più un “paese terzo sicuro” for each il rimpatrio dei richiedenti asilo a causa del piano Ruanda.

In una conferenza stampa congiunta a Westminster, il segretario dell’Irlanda del Nord Chris Heaton-Harris e il vice leading irlandese Micheal Martin hanno cercato di minimizzare qualsiasi spaccatura sulla questione.

Heaton-Harris ha dichiarato: ‘Il nuovo deterrente del Regno Unito sta chiaramente funzionando e ha già un certo impatto. Un impatto che ovviamente aumenterà person mano che decolleranno i primi voli per il Ruanda.

“Ovviamente monitoreremo tutto questo molto da vicino e continueremo a lavorare con il governo irlandese su queste questioni.”

Heaton-Harris ha affermato che “non vorremmo assolutamente turbare le nostre relazioni con l’Irlanda”.

Esiste un “impegno comune for each proteggere l’area di viaggio comune dagli abusi”, ha aggiunto.

Il ministro ha affermato che, sebbene l’effetto deterrente fosse previsto, “siamo un po’ sorpresi che si sia manifestato così rapidamente dopo che la legge è diventata legge”.

Ma il deputato conservatore Mark Francois ha detto a GB News che l’Irlanda è stata “sollevata dal proprio petardo”.

“L’odore di ipocrisia che emana da tutto questo è peggiore di quello di una pinta di Guinness vecchia di 10 anni che è andata a male”, ha detto. “Ricordo for each tutto il corso di quella che io chiamo la battaglia della Brexit alla Camera dei Comuni, di essere stata raccontata notte dopo notte, settimana dopo settimana, anche da persone che citavano il governo irlandese e poi lo vedevano in clip da Dublino: “No tricky border on” l’isola d’Irlanda in qualsiasi circostanza.

«Completa libera circolazione attraverso quel confine. E c’era una scappatoia, conosciuta come Convenzione di Dublino.

“Quindi ora, se il governo irlandese strilla che queste regole sono contrarie al suo interesse nazionale quando sono loro le persone che le sostengono per anni, non è possibile inventarlo.”

#Migliaia #migranti #destinati #essere #deportati #Ruanda #sono #andati #Irlanda #Ministero #degli #Interni #ammette #che #più #della #metà #dei #richiedenti #asilo #destinati #alla #deportazione #sono #scomparsi #mentre #conservatori #respingono #strida #Dublino



Leggi di più su everyday mail

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Fastweb, multa di 390mila euro per mancata vigilanza sulla tariffazione di un numero 892 – MondoMobileWeb.it | News | Telefonia

“Voltiamo Pagina” presenta la sua lista elettorale con Marcello Tonini candidato a sindaco di Misano