in

Il calciatore Mattia Giani muore dopo un infarto mentre tirava in porta: tra coloro che rendono omaggio all’attaccante c’è anche Gianluca Mancini della Roma, 26 anni


  • Mattia Giani è morto tragicamente dopo un collasso in campo
  • È stato visto stringersi il petto mentre tirava in porta
  • Non sono mancati gli omaggi dei migliori calciatori e dei suoi cari

Sono piovuti i tributi per un attaccante italiano morto all’età di 26 anni mentre stava tirando in porta durante una partita.

L’attaccante del Castelfiorentino Mattia Giani è stato portato d’urgenza in ospedale dopo essersi stretto il petto ed essere crollato pochi secondi dopo aver tirato in porta al 15′ della partita di domenica al Lanciotto Campi in Toscana.

Un massaggiatore del club di quinta divisione avrebbe tentato di rianimare il giocatore in campo, dopo che il suo cuore aveva smesso di battere per diversi minuti, prima che fosse portato all’ospedale Careggi di Firenze, dove è morto il giorno successivo.

L’organo di governo del calcio italiano ha precisato che sarà osservato un minuto di silenzio su tutte le partite, dal massimo campionato al livello amatoriale, giocate questo fine settimana in memoria di Giani.

Calciatori e familiari hanno espresso il loro cuore in omaggio al giocatore deceduto.

Gianluca Mancini dell’AS Roma, la cui sorella sta attualmente frequentando il fratello di Giani, Elia, ha dedicato giovedì a Giani il suo gol nella vittoria per 2-1 di Europa League contro l’AC Milan, raccontando a Sky Sports Italia:

‘Mia sorella e la famiglia di Mattia stanno soffrendo. Il mondo intorno a loro è crollato, ma loro si rialzeranno. Ho voluto dedicargli questo gol’.

Mancini è stato visto indossare una maglietta con la scritta in italiano: “Addio Mattia, per sempre con noi”.

L’attaccante del Castelfiorentino Mattia Giani (nella foto) è stato portato d’urgenza in ospedale dopo essersi stretto il petto ed essere crollato pochi secondi dopo aver tirato in porta

La fidanzata di Giani, Sofia Caruso (nella foto a destra), si era trasferita da lui solo due giorni prima della sua morte

La fidanzata di Giani, Sofia Caruso (nella foto a destra), si era trasferita da lui solo due giorni prima della sua morte

Gianluca Mancini dell'AS Roma, la cui sorella attualmente frequenta il fratello di Giani, Elia, ha dedicato giovedì a Giani il suo gol nella vittoria per 2-1 di Europa League contro l'AC Milan

Gianluca Mancini dell’AS Roma, la cui sorella attualmente frequenta il fratello di Giani, Elia, ha dedicato giovedì a Giani il suo gol nella vittoria per 2-1 di Europa League contro l’AC Milan

Nico Scaridigli, tecnico del Castelfiorentino, ha detto di Giani: ‘Mattia era un ragazzo meraviglioso. Aveva una ragazza meravigliosa che lo amava più di ogni altra cosa.

“Dal punto di vista sportivo era un bravo calciatore e si divertiva. Ha sempre avuto un tiro da KO. La sua carriera non è andata come avrebbe meritato solo a causa di problemi muscolari.’

La fidanzata di Giani, Sofia Caruso, con cui aveva convissuto solo due giorni prima di morire, ha rivelato come è stato trascorso il loro ultimo giorno insieme.

Ha detto: ‘Ci siamo svegliati domenica. Abbiamo parlato e riso: è stato bellissimo. Poi Matti prese la borsa. Sono rimasto a casa. Poi gli squillò il cellulare: era un messaggio suo, l’ultimo.

Mi scrisse: “Amore, ti ho lasciato l’accredito per la partita a nome di Giani. Ti amo da impazzire”. Mi diceva sempre che mi amava da impazzire e anch’io lo amavo da impazzire.’

Ha aggiunto: ‘Stavamo pensando di sposarci, abbiamo detto che volevamo dei figli. Mattia mi ha fatto capire cosa fosse l’amore e si è preso cura di me. Matti era una persona pura e buona.

«Mi diceva sempre che non mi avrebbe mai lasciato solo. Continuerò ad amarlo per sempre. Ora sento che devo andare avanti per lui.

Sofia ha detto del suo ultimo giorno con il suo ragazzo: 'Ci siamo svegliati domenica.  Abbiamo parlato e riso: è stato bellissimo'

Sofia ha detto del suo ultimo giorno con il suo ragazzo: ‘Ci siamo svegliati domenica. Abbiamo parlato e riso: è stato bellissimo’

Mancini è stato visto indossare una maglietta con la scritta in italiano: 'Addio Mattia, per sempre con noi'

Mancini è stato visto indossare una maglietta con la scritta in italiano: ‘Addio Mattia, per sempre con noi’

‘Lo devo fare per i suoi amici che da giorni mi chiamano ininterrottamente. Io invece l’ho chiamato tutta la mattina ma non mi ha risposto. Sono senza parole e senza lacrime.’

Il padre di Giani, Sandro, nel frattempo, ha presentato una denuncia per “capire come è morto nostro figlio”, poiché sono emersi diversi dettagli inquietanti sulla scomparsa di suo figlio.

Secondo Sandro non c’era nessun medico a bordo campo al momento della scomparsa dell’attaccante.

Oltretutto la prima ambulanza è arrivata in ritardo e senza medico. Il defibrillatore è stato utilizzato solo dal medico che è arrivato pochi minuti dopo con una seconda ambulanza.

Da allora la procura italiana ha aperto un’indagine per omicidio colposo, dopo che sono emersi dettagli preoccupanti sulla preparazione del club.

Lanciotto è stato anche multato per non avere a disposizione personale medico adeguato al momento dell’incidente medico.

#calciatore #Mattia #Giani #muore #dopo #infarto #mentre #tirava #porta #tra #coloro #che #rendono #omaggio #allattaccante #cè #anche #Gianluca #Mancini #della #Roma #anni



Leggi di più su daily mail

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WINDTRE Super Fibra: dal 22 Aprile 2024 nuovo prezzo standard con Amazon Prime gratis 12 mesi – MondoMobileWeb.it | News | Telefonia

La magia della danza in scena con “Il lago dei Cigni”