in

Nuovo indizio scoperto dalla polizia che indaga sulla morte del piccolo Emile: i resti vengono trovati in un luogo remoto dopo il ritrovamento del cranio di un bambino di because of anni in un villaggio alpino francese

Nuovo indizio scoperto dalla polizia che indaga sulla morte del piccolo Emile: i resti vengono trovati in un luogo remoto dopo il ritrovamento del cranio di un bambino di because of anni in un villaggio alpino francese


Il mistero sulla morte del piccolo Émile si è approfondito dopo che un nuovo frammento osseo è stato ritrovato vicino al punto in cui è stato scoperto il teschio del bambino di because of anni, in un villaggio alpino francese.

Il teschio di Émile Soleil è stato trovato da un passante il 30 marzo “su un sentiero tra la chiesa e la cappella” del villaggio rurale alpino di Haut Vernet, nel sud-est della Francia.

Il luogo, a meno di un miglio dal luogo in cui Émile era scomparso mentre era ospite del nonno lo scorso luglio, era già stato perlustrato dai gendarmi con un “pettine a denti”, ha detto il sindaco a Le Figaro.

Il pubblico ministero del caso Émile Soleil, Jean-Luc Blachon, ha affermato che gli animali selvatici potrebbero aver disperso i resti di Émile e potrebbero anche essere stati responsabili di “piccole fratture” e “segni di morsi” sul suo cranio.

Gli investigatori hanno ora trovato un altro frammento osseo nell’area di ricerca e hanno terminato gli scavi nell’Haut Vernet nel fine settimana, credendo di aver ottenuto tutto ciò che potevano, riferisce Le Parisien.

Il teschio di Émile Soleil (nella foto) è stato trovato da un passante il 30 marzo “su un sentiero tra la chiesa e la cappella” del villaggio rurale alpino di Haut Vernet, nel sud-est della Francia. La donna ha portato i resti alla polizia

I gendarmi francesi discutono sulla strada per il piccolo villaggio di Le Haut-Vernet, a Le Vernet, nelle Alpi meridionali francesi, il 31 marzo 2024, dopo che gli investigatori francesi hanno trovato il "ossa" di un bambino scomparso l'estate scorsa

I gendarmi francesi discutono sulla strada verso il piccolo villaggio di Le Haut-Vernet, nelle Alpi meridionali francesi, a Le Vernet, il 31 marzo 2024, dopo che gli investigatori francesi hanno trovato le “ossa” di un bambino scomparso l’estate scorsa

Non è noto se gli investigatori siano stati in grado di recuperare il resto dello scheletro di Émile o se il frammento osseo ritrovato possa aiutare a determinare se la morte del bambino sia stata un incidente o un omicidio.

Una fonte vicina alle indagini ha detto a Le Parisien: “L’indagine sta procedendo bene e continua ancora”.

Blachon aveva precedentemente affermato che mentre una caduta avrebbe potuto danneggiare il cranio di Émile, altre teorie tra cui “omicidio o omicidio colposo” non erano state escluse.

Un escursionista ha scoperto i resti il ​​30 marzo, circa otto mesi dopo che Émile apparentemente si period allontanato dalla casa di famiglia l’8 luglio dell’anno scorso.

Le autorità furono in grado di identificare le ossa appartenevano a Émile, ma erano frustrate dal fatto che fossero point out spostate.

Blachon ha detto che il vagante non period un sospetto, suggerendo che voleva solo “fare la cosa giusta” portando i resti alla polizia e riportandoli sul posto.

Ma Blachon ha anche ammesso che la polizia non è più vicina a risolvere il mistero.

“Tra la caduta del bambino, l’omicidio colposo e l’omicidio, non possiamo ancora privilegiare un’ipotesi rispetto advert un’altra”, aveva detto in precedenza in una conferenza stampa.

Parlando il 1 aprile, il sindaco Balique ha detto che non riusciva a capire perché i resti non fossero stati ritrovati prima.

«Ci ​​sono persone che percorrono regolarmente il sentiero nelle vicinanze. L’ho usato la settimana scorsa. I ricercatori volontari sono stati lì, ne sono sicuro.

«Ero lì durante i pestaggi [on the ground by those searching for Émile] ei gendarmi non potevano averlo mancato con i cani.

«In autunno c’è stato anche il disboscamento. Anche i taglialegna non hanno visto nulla. È incomprensibile.’

Questa fotografia mostra una vista generale della frazione alpina di Le Haut-Vernet il 31 marzo 2024

Questa fotografia mostra una vista generale della frazione alpina di Le Haut-Vernet il 31 marzo 2024

La macabra scoperta di sabato è stata oggi descritta come una svolta fondamentale in un'indagine criminale che ha sconcertato gli investigatori

La macabra scoperta di sabato è stata oggi descritta appear una svolta fondamentale in un’indagine criminale che ha sconcertato gli investigatori

I gendarmi perquisiscono meticolosamente la periferia del villaggio di Vernet lo scorso luglio

I gendarmi perquisiscono meticolosamente la periferia del villaggio di Vernet lo scorso luglio

«Non posso fare a meno di credere che in questa faccenda sia coinvolto un adulto. Émile non sarebbe mai andato da solo sul luogo del ritrovamento», ha aggiunto.

Gilles Thézan, residente nell’Haut-Vernet, ha dichiarato a Le Parisien: “Si sta verificando un trucco. Il corpo è stato ritrovato a soli uno o owing chilometri [0.5 to 1 mile] dell’Haut-Vernet, in un luogo già perquisito e riperquisito, in particolare con cani.

«Tutto è stato rastrellato da cima a fondo. Non è possibile che qualcuno non l’abbia visto prima.’

Marie-Laure Pezant, portavoce della gendarmeria, ha detto che le ossa potrebbero essere state collocate lì da una persona o da un animale, o spostate dai cambiamenti climatici.

Ma una fonte vicina alle indagini ha insistito che “è improbabile che gli animali riportino resti umani nel villaggio dove qualcuno è scomparso”.

Fino a because of settimane fa non c’era stata traccia del bambino da quando period scomparso, e gli investigatori si rifiutavano di escludere qualsiasi teoria sulla tragedia, compresi il rapimento e l’omicidio.

Émile era ufficialmente affidato a suo nonno, Philippe Vedovini, il giorno della sua scomparsa, mentre i suoi genitori si prendevano una pausa.

Un testimone ha visto il signor Vedovini, fisioterapista-osteopata, tagliare la legna fuori casa nel periodo in cui si ritiene che Émile si fosse allontanato.

I volontari si sono uniti alle autorità lo scorso luglio per aiutare a perlustrare l’area nel piccolo villaggio, con una popolazione di 25 abitanti, ma non è stato trovato alcun indizio.

Il 4 aprile gli investigatori sono tornati nella frazione per ricostruire l’ultimo avvistamento con 17 persone tra cui membri della famiglia.

#Nuovo #indizio #scoperto #dalla #polizia #che #indaga #sulla #morte #del #piccolo #Emile #resti #vengono #trovati #luogo #remoto #dopo #ritrovamento #del #cranio #bambino #owing #anni #villaggio #alpino #francese



Leggi di più su day by day mail

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

La musica dance di Gabry Ponte pronta a scatenare l’Arena della Regina

La musica dance di Gabry Ponte pronta a scatenare l’Arena della Regina