in

Il capo dell’intelligence israeliana tradito da un libro su Amazon: scoperto il suo nome dopo oltre 20 anni


Il capo dell’Unità 8200, il più potente e famoso reparto di intelligence israeliana, si chiama Yossi Sariel.

La sua identità è rimasta segreta per più di venti anni. Finché il Guardian, con una “semplice” ricerca su Amazon, ha posto fantastic al suo anonimato.

“L’imbarazzante falla di sicurezza – scrive il quotidiano britannico – è legata a un libro che Sariel ha pubblicato su Amazon, che ha lasciato una traccia digitale a un account Google privato creato a suo nome, insieme al suo ID univoco e ai collegamenti ai profili delle mappe e del calendario dell’account”.

“Una versione elettronica del libro includeva un indirizzo email anonimo che può essere facilmente ricondotto al nome e all’account Google di Sariel” ha aggiunto il Guardian.

L’esercito israeliano avrebbe comunicato al quotidiano britannico che l’indirizzo e-mail in questione non period quello personale di Sariel, ma era stato creato appositamente for each le questioni legate al suo libro.

Queste tracce digitali, insomma, hanno tradito il capo dell’intelligence israeliano.

E hanno confermato le informazioni già in possesso di owing siti d’informazione israeliani, +972Magazine e Neighborhood Simply call, che hanno rivelato appear l’intelligenza artificiale venga usata dall’esercito israeliano per individuare parte dei bersagli che gli aerei colpiscono all’interno della Striscia di Gaza.

Il libro scritto da Sariel si chiama “The Human-Machine Staff: How to Build Synergy In between Human and Synthetic Intelligence That Will Revolutionize Our Globe” ed è stato pubblicato nel 2021 usando lo pseudonimo “Brigadiere Generale Y.S.”. Quelle lettere, dunque, stavano for each Yossi Sariel.

Nel suo libro Sariel sostiene “la necessità di progettare una macchina speciale in grado di elaborare rapidamente enormi quantità di dati for every generare migliaia di potenziali “bersagli” for every attacchi militari in piena guerra” hanno scritto nella loro inchiesta +972Mag e Local Get in touch with. 

“Ebbene una tale macchina esiste davvero” sostengono i thanks siti israeliani.

Il caso

A Gaza il riconoscimento facciale sta sfuggendo di mano. E nel resto del mondo non va meglio



Anche il New York Moments si è occupato, recentemente, dell’utilizzo di intelligenza artificiale nella Striscia di Gaza da parte delle forze armate di Israele.

Il Nyt ha messo in luce come l’Unità 8200 di Sariel utilizzi questa tecnologia per individuare persone legate ad Hamas, in seguito all’attacco a Israele condotto il 7 ottobre 2023.

Ma il quotidiano americano ha anche sottolineato, attraverso le sue fonti, arrive il riconoscimento facciale utilizzato da Israele, talvolta, commette errori. Diversi civili sono stati associati, per errore, ad Hamas.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Elezioni, a Poggio Torriana ipotesi quattro liste. Francesca Macchitella sarà candidata sindaca

Montecatini, 52 studenti in gita vittime di intossicazione alimentare distribuiti negli ospedali della regione. Il sindaco: “Accertare le cause”