in

Il semplice gioco che diede alle vittime dell’Olocausto tregua dagli orrori di Auschwitz: dozzine di pezzi degli scacchi disegnati a mano vengono trovati sotto le assi del pavimento del campo di sterminio dove erano nascosti alle guardie naziste


  • Sono stati rinvenuti durante i lavori di ristrutturazione al primo piano dell’isolato
  • I pezzi degli scacchi saranno esposti in una prossima mostra sulla vita dei prigionieri

Più di 30 pezzi degli scacchi fatti a mano sono stati trovati nascosti sotto le assi del pavimento nel sito del famigerato campo di sterminio di Auschwitz nella Germania nazista.

I 35 quadrati di cartone con figure disegnate a mano sono stati scoperti durante i lavori di ristrutturazione al primo piano dell’ex Blocco 8 del campo di prigionia di Auschwitz I.

Elżbieta Cajzer, direttrice delle collezioni del Museo di Auschwitz, ha dichiarato: “Molti disegni possono essere un po’ sfocati, ma le immagini di torri, pedoni, alfieri e cavalieri sono ancora facilmente distinguibili.

«Tuttavia il set è incompleto e su alcune scatole non c’è più traccia del disegno.

‘La nostra valutazione mostra che gli oggetti sono in buono stato di conservazione.

Oltre 30 pezzi degli scacchi fatti a mano sono stati trovati nascosti sotto le assi del pavimento ad Auschwitz

“I pezzi degli scacchi sono stati realizzati in cartone prefabbricato in un modo ‘relativamente primitivo’

“Ora saranno sottoposti a un trattamento conservativo.”

Ha aggiunto: ‘I pezzi degli scacchi scoperti sono unici in quanto sono stati realizzati con cartone prefabbricato in un modo relativamente primitivo.

“Supponiamo che l’attenzione non fosse sulle qualità estetiche ma sulla funzionalità, sulla facile trasportabilità e sul rapido occultamento.”

Istituito nell’aprile del 1940 per detenere prigionieri polacchi in seguito all’invasione della Polonia da parte della Germania nazista, quando fu liberato nel gennaio del 1945 il campo era diventato la più grande macchina per uccidere della storia.

Oltre 1 milione di persone, soprattutto ebrei, furono giustiziate, picchiate, torturate, fatte morire di fame o gasate a morte, mentre innumerevoli altre morirono di malattie o malnutrizione.

Magdalena Urbaniak del Museo di Auschwitz ha affermato che per sfuggire alla dura realtà del campo, i prigionieri cercavano di trascorrere il loro tempo libero giocando.

I pezzi degli scacchi appena scoperti saranno esposti in una mostra sulla vita dei prigionieri

I pezzi degli scacchi appena scoperti saranno esposti in una mostra sulla vita dei prigionieri

Ha detto: ‘Gli scacchi e le carte erano giochi popolari che le persone potevano realizzare utilizzando pezzi di cartone o legno acquistati illegalmente.

I prigionieri del campo trattavano le attività mentali come una tregua dalla brutale realtà del campo.

«Gli oggetti necessari per il gioco venivano spesso prodotti illegalmente dai prigionieri.

‘Legno, carta e, meno frequentemente, altri materiali disponibili, come il pangrattato, servivano come materiale.

“Una parte degli accessori del gioco sono arrivati ​​illegalmente ai prigionieri del campo dai bagagli confiscati alle vittime ebree.”

Il sopravvissuto Jan Dziopek, che lavorava come magazziniere nella falegnameria del campo dove fabbricava pezzi e scatole degli scacchi, ricorda: ‘Ho ricevuto molti ordini, anche da uomini delle SS.

«Tuttavia, ero riluttante a soddisfarli. Ciononostante dovevo eseguire i loro ordini perché, con il pretesto di lavorare per loro, potevo esaudire le richieste dei miei colleghi, che mi pagavano con razioni di pane o di zuppa da campo.

I 35 quadrati di cartone con figure disegnate a mano sono stati scoperti durante i lavori di ristrutturazione al primo piano dell'ex Blocco 8 del campo di Auschwitz I

I 35 quadrati di cartone con figure disegnate a mano sono stati scoperti durante i lavori di ristrutturazione al primo piano dell’ex Blocco 8 del campo di Auschwitz I

‘I miei colleghi delle cucine e dei vari magazzini hanno acquistato questi articoli da me, poiché non avevano difficoltà a procurarsi il cibo.

“Non entrerò nei dettagli sul numero di volte e su quante frustate ho ricevuto per questo.

‘Poiché non potevo armeggiare nel magazzino per paura di essere scoperto, ho creato un nascondiglio segreto in soffitta e ho trasferito tutti gli strumenti necessari dal magazzino. Ho armeggiato lì per ore.”

I pezzi degli scacchi appena scoperti saranno esposti in una prossima mostra incentrata sulla vita quotidiana dei prigionieri del campo.

#semplice #gioco #che #diede #alle #vittime #dellOlocausto #tregua #dagli #orrori #Auschwitz #dozzine #pezzi #degli #scacchi #disegnati #mano #vengono #trovati #sotto #assi #del #pavimento #del #campo #sterminio #dove #erano #nascosti #alle #guardie #naziste



Leggi di più su daily mail

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WindTre contro TIM e Kena: GO 75 M e GO 150 M Simple Spend a 7,99 euro al mese – MondoMobileWeb.it | Information | Telefonia

Serie D, lo United Riccione a Chieti trova ancora una sconfitta