in

Dopo le piogge, la tracimazione della diga di Ridracoli: una cascata d’acqua di 103 metri. L’esperto: “Fenomeno naturale, che non nega la realtà della siccità”

BOLOGNA – Le piogge che ancora insistono sull’Emilia-Romagna hanno portato alla tracimazione della diga di Ridracoli, il grande bacino artificiale romagnolo che, ricorda il tecnico meteorologo Ampro Roberto Nanni, svolge “un ruolo vitale nell’approvvigionamento idrico della regione, rappresentando circa il 50% del fabbisogno su 115 milioni di metri cubi d’acqua” e che “grazie al sistema integrato dell’acquedotto della Romagna, assicura un flusso costante di acqua nonostante i cambiamenti climatici”, aiutando anche “a mitigare gli effetti delle piene, agendo occur bacino di laminazione e riducendo il rischio di inondazioni lungo il corso del fiume Bidente”.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

A Washington parlano i migranti climatici: “Scappiamo da incendi e mare, gli United states non rispettano i diritti umani”

Prodotti di qualità e prezzi contenuti