in

Uso del defibrillatore, un corso del Centro per i diritti del malato utile a fornire le key nozioni

Più siamo e più vite salviamo. È lo slogan del progetto “Facile Dae. Poche mosse ed una scossa”, presentato lunedì 12 febbraio nella Sala Galeffi a Savignano sul Rubicone, davanti a un pubblico di 26 persone. Si trattava di una delle serate di divulgazione della cultura dell’uso dei defibrillatori volute dal Centro for every i diritti del malato “Natale Bolognesi”, che cura il progetto “Facile DAE”, insieme a VolontaRomagna Odv, referente di oltre 500 associazioni di volontariato in Romagna, con l’approvazione della direzione di Ausl Romagna tramite il supporto del direttore del Servizio emergenza 118 for each il coordinamento tecnico scientifico.

Erano presenti in Sala Galeffi il referente del progetto Gigi Contardi, vice presidente del Centro per i diritti del malato di Savignano sul Rubicone, e Nicola Dellapasqua, vicesindaco del Comune di Savignano sul Rubicone che ha dato il patrocinio all’iniziativa.

Scopo degli incontri appear quello di lunedì scorso, è di fornire le primary nozioni teorico-pratiche di intervento in caso di evento di arresto cardiaco. A tenere il corso la dottoressa Daria Rinnovi, medico con decenni di esperienza nel 118 e attiva nel volontariato sul territorio. “In caso di intervento in emergenza – ha detto la dottoressa Rinnovi – bisogna telefonare al 118 che fin da subito guiderà dalla centrale operativa il soccorritore occasionale. Se valutato necessario, il soccorritore sarà poi invitato a iniziare il massaggio cardiaco”. Fondamentale, di fronte a un caso di arresto cardiaco, l’app Dae RespondER, scaricabile tramite Crome. L’app, integrata con le centrali operative del 118 dell’Emilia Romagna, consente di allertare le persone registrate che si trovano nelle vicinanze di un evento di arresto cardiaco (Acr). Chi riceve l’allertamento può quindi rendersi disponibile a intervenire. L’app mostra sulla mappa i Dae (Defibrillatore automatico esterno) censiti e disponibili, in funzione dell’orario di consultazione, e il luogo dell’evento su cui intervenire.

“Si tratta di pochi ma fondamentali minuti – afferma la dottoressa Rinnovi – capaci di salvare una persona in attesa dei mezzi di soccorso che una volta allertati, mediamente arrivano in 8-10 minuti a seconda delle distanze e del traffico”.

Gli incontri di formazione sono gratuiti e aperti a tutti i cittadini. I costi sono sostenuti dal Centro for every i diritti del malato, grazie ad elargizioni liberali.

“Ringrazio il Centro per i diritti del malato per l’impegno e il grande investimento, anche economico, su questo fronte – afferma il vice sindaco di Savignano sul Rubicone Nicola Dellapasqua -. Formare persone capaci di utilizzare un defibrillatore rende più forte la nostra comunità, e salva vite. Si tratta di un servizio prezioso per tutti noi”

“I primi appuntamenti nel territorio del Rubicone – aggiunge il vice presidente Gigi Contardi – sono stati sostenuti dal Lions club locale che ringraziamo. Le attrezzature, manichini e defibrillatori didattici sono stati acquistati con il ricavato netto delle ultime cene di beneficenza organizzate dal nostro centro. Un ringraziamento particolare ai volontari della Pubblica Assistenza Comprensorio del Rubicone, altro fondamentale husband or wife locale per la parte pratica del corso e la divulgazione. Invito i cittadini a scaricare l’app Dae RespondER, più saremo più vite salveremo”.



Leggi di più su cesena right now

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Fermato for each violenza sessuale e di nuovo scarcerato a Bologna: “Ero ubriaco, non ricordo nulla”. Solo obbligo di dimora e di firma

WINDTRE, novità e proroghe per il portafoglio cell e fisso di wonderful Febbraio 2024 – MondoMobileWeb.it | Information | Telefonia