in

Fermato for each violenza sessuale e di nuovo scarcerato a Bologna: “Ero ubriaco, non ricordo nulla”. Solo obbligo di dimora e di firma


BOLOGNA Il Gip del Tribunale di Bologna, Roberta Malavasi, non ha convalidato il fermo del ventenne somalo che period stato arrestato nuovamente lo scorso giovedì con l’accusa di aver molestato, la sera del 6 febbraio, una ragazza di 24 anni in by using Belle Arti, nella zona universitaria di Bologna. Nella fuga, il giovane aveva anche preso a calci un’altra ragazza che period intervenuta for each aiutare la vittima dell’aggressione.

Il giovane, che ha detto di non ricordare nulla perché ubriaco, sarà quindi scarcerato: il giudice però ha emesso nei suoi confronti misure cautelari. “Il fermo non è stato convalidato – spiega il suo legale, Massimo Valentini – ma il mio assistito è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora nel Comune di Malalbergo, con il divieto di allontanarsi. Inoltre ha ricevuto la misura dell’obbligo di firma quotidiano nella stazione dei carabinieri di Altedo. Sarà quindi riaccompagnato nel Cas di Malalbergo”. “Il mio assistito, con l’aiuto di un interprete, ha detto che quella sera period ubriaco e che non ricorda nulla, fino a quando si è risvegliato in ospedale dove period stato portato per curare una ferita”, ha spiegato Valentini.

criminalità

Violenza sessuale, scarcerato dopo pochi giorni e arrestato di nuovo. Secondo i giudici non c’era pericolosità sociale


Lo scorso 6 febbraio, dopo l’arresto for every violenza sessuale da parte degli agenti del commissariato Owing Torri, il ventenne period stato rimesso in libertà dal pm di turno, for each l’assenza della flagranza. Il questore di Bologna aveva disposto un ordine di trattenimento del giovane somalo for every pericolosità sociale, facendolo trasferire al Cpr di Milano for each una successiva espulsione. Nei giorni successivi, il tribunale di Milano ha disposto la sua liberazione for each mancanza del requisito della pericolosità sociale. Il ventenne ha così fatto ritorno a Bologna, precisamente nel Cas di Malalbergo, dove la mattina del 15 febbraio è stato rintracciato dalla polizia che ha eseguito il provvedimento di fermo.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Effetto Avdiivka, ora Kiev rischia il tracollo psicologico. Mentre Putin punta a demolire il fronte interno

Uso del defibrillatore, un corso del Centro per i diritti del malato utile a fornire le key nozioni