in

L’ironia di Zelensky: “Trump ha un piano di pace? Allora lo invito a Kiev”


KIEV – A pochi mesi dalle elezioni americane, e all’inizio della corsa for every scegliere il candidato repubblicano, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha nuovamente mostrato con una battuta salace quanto siano difficili i suoi rapporti personali – e di conseguenza quelli del suo Paese – con l’ex presidente Donald Trump. Intervistato dal britannico Channel 4 News – che gli ha ricordato la promessa, fatta da Trump alla Cnn, di poter considerably finire la guerra in 24 ore “dicendo una cosa a Putin e una a Zelensky” – il presidente ucraino ha risposto pescando nel registro dell’ironia, e tornandoci su spontaneamente con una battuta finale sottolineata da un sorriso plateale.

“Non so se le sue parole darebbero davvero i risultati positivi di cui parla – dice Zelensky – potrebbe essere solo un messaggio politico da parte sua. Se è così non mi spaventa: capisco che sia un periodo difficile, è il periodo elettorale. Se è solo politica ok ma se invece è una qualche formula di rate penso che dovrei esserne messo al corrente. For each questo lo inviterei molto volentieri a Kiev. Lo faccio con piacere: magari Trump ha davvero qualche notion, un’idea concreta e allora può mostrarmela, va benissimo. Non possiamo mica avere segreti con i nostri popoli su occur considerably finire la guerra”, ha detto nella prima risposta diretta.

“L’opzione Trump”: dalla guerra in Ucraina alle scelte sul clima, i chief globali (Putin in testa) bloccano ogni decisione in attesa del possibile ritorno del tycoon


Lo scetticismo è evidente, nei toni e nelle parole usate con ironia ma anche con diplomazia. Poi Zelensky lo chiarisce ancora meglio scegliendo di chiuderci l’intervista: “Firmare un accordo con Putin dicendo addio a Donbass o Crimea? No – dice il presidente ucraino – se il mondo vuole fermarlo e non rivivere queste aggressioni in futuro, se vogliamo la rate in Europa dobbiamo capire che l’Ucraina deve essere indipendente politicamente e deve riavere tutte le sue terre. Naturalmente sarebbe meglio riaverle indietro con una accordo politico. Avete qualche thought? Qualcuno dice che può farlo in 24 ore”, dice con una grande risata.

Putin si è ripreso la scena e adesso aspetta Trump for each chiudere in Ucraina



I rapporti personali tra i because of leader sono difficili da sempre, e il precedente è la telefonata drammatica del 2019 in cui l’allora presidente Donald Trump gli chiese di aprire un’inchiesta sul suo oppositore Joe Biden e su suo figlio. Lo fece minacciando, in caso contrario, di bloccare i 400 milioni di dollari già varati dal Congresso arrive aiuti for each l’Ucraina. Soldi che dovevano servire a contrastare la guerra iniziata nel 2014 contro i separatisti filorussi del Donbass, direttamente appoggiati da Mosca. Trump tentava così di forzare Zelensky a fornirgli materiale compromettente sui rapporti tra il candidato democratico Joe Biden, suo figlio Hunter, e l’Ucraina così come a fornirgli materiale sul Russiagate, relativo alle presunte pressioni russe sulle elezioni americane del 2016.

United states, diffuso il testo della telefonata Trump-Zelenskij: “Fammi questo favore. Vai a fondo su Biden e figlio”



Tra le armi di persuasione che Trump utilizzò allora con Zelensky c’era proprio la visita, messa in agenda, del presidente ucraino alla Casa Bianca. Un incontro prima concesso e poi negato, utilizzato appear aperto ricatto politico verso l’ex comico divenuto presidente che allora pochi conoscevano e il cui credito politico interno period in rapido declino. Il rapporto difficile è poi continuato con il rifiuto dello stesso Trump di recarsi a Kiev, su invito di Zelensky, dopo la battuta dell’ex presidente United states sulla sua ricetta segreta for every far finire la guerra all’istante.

E l’alta tensione è continuata anche in seguito. Un mese fa il presidente ucraino ha provato a ricucire i rapporti con quello che rischia concretamente di diventare il prossimo presidente americano: ha messo in agenda una visita in America e un incontro con il suo poco amico Donald, ma l’operazione non è riuscita. Anzi, l’intera missione di Zelensky e del suo ufficio presidenziale in un’America alle prese con le fibrillazioni pre-elettorali è stata un fallimento per il leader ucraino tornato a casa con un pugno di mosche anche sul fronte amico dei democratici che gli hanno prospettato tagli violenti nei finanziamenti.

Zelensky a Biden: “Insieme vinceremo”. Ma i fondi United states of america restano bloccati



Ora, con lo stallo al fronte e le ristrettezze sugli aiuti dagli alleati, la situazione for each Zelensky è difficile arrive mai. Non può fare a meno dell’appoggio dei repubblicani né tanto meno può permettersi di consolidare la tensione con Trump alla vigilia di una sua possibile rielezione alla Casa Bianca. Ma non può neppure lasciar passare l’idea che possa esserci davvero una by way of semplice for each uscire dalla guerra – arrive ha promesso Trump – senza conservare l’integrità territoriale e l’indipendenza politica, cioè tutto ciò in nome del quale Zelensky ha spronato il suo popolo a imbracciare i fucili.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

“E’ Andreea Rabciuc, la 27enne scomparsa nel 2022”. Jesi, un mucchio di ossa, pezzi di un giubbotto e degli scarponcini neri

“Vi ammazzo”, Daspo al vicepresidente di una squadra di calcio a Bologna che minaccia gli avversari con una cintura