in

People Mover, nuove tariffe con biglietto integrato bus: 12,80. Ecco i prezzi da lunedì

BOLOGNA Si adeguano, da lunedì, le tariffe del Marconi Convey, il collegamento su monorotaia tra l’aeroporto e la stazione ferroviaria di Bologna. In particolare, spiega la società di gestione le nuove tariffe prevedono un aumento contenuto in relazione ai rincari del prezzo dell’energia. Inoltre sono previste l’integrazione con il trasporto pubblico locale e l’introduzione, nel corso del primo semestre del 2024, di una nuova linea di autobus aeroporto-centro Nel dettaglio per il 2024 il Marconi Convey – che ha registrato, lo scorso anno 1.600.000 passeggeri – vedrà una nuova tariffa standard di sola andata del costo di 12,80 euro, mentre la tariffa Lazzaretto 2,30 euro. For every quanto riguarda gli altri biglietti, la tariffa normal andata e ritorno si attesta a 23,30 euro, quella for each le famiglie (fino a 2 genitori con un massimo di 3 figli tra i 5 e i 16 anni) passa a 25,60 euro for each l’andata e a 48,90 euro for every l’andata e ritorno. I gruppi di minimo 10 persone pagano 10,50 euro a persona for every l’andata e 19,80 euro for each l’andata e ritorno. Tutti i titoli acquistati entro il 14 gennaio 2024 saranno validi e utilizzabili entro un anno dall’acquisto. Entro la primavera, inoltre, sarà avviata una nuova linea di autobus che collega il centro città all’aeroporto. Il nuovo servizio integrativo, richiesto dal Comune, sarà attivato da Marconi Categorical insieme a Tper, con l’obiettivo di potenziare il servizio del Persons Mover, for each offrire la massima copertura di mobilità da e for every l’aeroporto. La nuova linea sarà presentata nelle prossime settimane.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Guerra Israele-Hamas: 100 giorni dall’attacco del 7 ottobre

La Polizia Locale e le Guardie ecologiche volontarie hanno ‘pizzicato’ oltre 50 furbetti dei rifiuti