in

Il cardinale George Pell nega di aver corrotto il nipote del pedofilo Gerald Ridsdale


Il cardinale George Pell respinge le accuse di aver tentato di corrompere la vittima del prete pedofilo Gerald Ridsdale.

David Ridsdale, nipote del peggior prete pedofilo australiano, ha dichiarato mercoledì, durante un’udienza della commissione reale sugli abusi sessuali su minori, di aver raccontato al cardinale Pell nel 1993 degli abusi per mano di suo zio.

Tuttavia, più tardi quella sera, il cardinale Pell, che è un amico di famiglia, ha rilasciato una dichiarazione, negando che una conversazione del genere sia mai avvenuta ed esprimendo il suo rammarico per l’incomprensione tra i due.

Scorri verso il basso per il video

Il cardinale George Pell (nella foto) avrebbe corrotto il nipote del peggiore d’Australia pedofilo sacerdote Gerald Ridsdale

Sig Ridsdale ha riferito all’inchiesta che il cardinale Pell gli aveva chiesto: “Voglio sapere cosa ci vorrà per tenerti tranquillo”.

Sig Ridsdale ha detto che il cardinale Pell ha poi iniziato a parlare della sua famiglia in crescita e che presto potrebbe dover comprare un’auto o una casa.

Ha detto che la sua risposta è stata “vaffanculo a te George e a tutto ciò che rappresenti”.

Il cardinale Pell ha affermato che la questione richiede una risposta immediata poiché è importante correggere la situazione, soprattutto alla luce dei “titoli falsi e fuorvianti”.

“Non ho mai tentato di corrompere David Ridsdale o la sua famiglia o di offrirgli incentivi finanziari per farlo tacere”, si legge nella dichiarazione.

«Al momento della nostra discussione la polizia era già a conoscenza delle accuse contro Gerald Ridsdale e stava indagando. Allora, e adesso, ho sostenuto queste indagini di polizia.’

“Ero e rimango estremamente solidale con David Ridsdale che a causa di suo zio ha subito orribili abusi”, ha detto.

“Continuo a rammaricarmi per l’incomprensione tra noi.”

La commissione reale ha scoperto documenti ecclesiastici che rivelano che il cardinale Pell ha contribuito a spostare Ridsdale tra le parrocchie al culmine del suo regno di terrore.

Ma il cardinale Pell insisteva di non aver mai spostato Ridsdale da nessuna parte.

“Non avrei mai condonato o partecipato alla decisione di trasferire Gerard Ridsdale sapendo che aveva abusato di bambini, e non l’ho fatto”, ha detto.

David Ridsdale (nella foto) ha detto mercoledì alla commissione reale di aver detto al telefono al cardinale Pell nel 1993 che suo zio aveva abusato di lui fin dalla giovane età

David Ridsdale (nella foto) ha detto alla commissione reale Mercoledì di aver detto al telefono al cardinale Pell nel 1993 che suo zio aveva abusato di lui fin dalla giovane età

Il cardinale Pell avrebbe detto a David Risdale:

Il cardinale Pell avrebbe detto a David Risdale: ‘Voglio sapere cosa ci vorrà per tenerti tranquillo’ quando gli raccontò di aver subito abusi da parte di suo zio Gerard Risdale (Sinistra)

Dopo aver riattaccato, Sig Ridsdale ha detto di aver raccontato alle sue sorelle della conversazione telefonica.

“Ricordo di aver detto a entrambe le mie sorelle: “quel bastardo ha appena cercato di corrompermi”,” Sig Ridsdale ha detto all’udienza della commissione reale a Ballarat.

“Non ho mai affermato che Pell mi abbia offerto qualcosa di specifico o tangibile nella nostra conversazione, solo che i suoi tentativi di indirizzare la conversazione su un percorso particolare mi hanno reso estremamente sospettoso delle sue motivazioni e di ciò che stava insinuando.”

A seguito di questa conversazione telefonica, Sig Ridsdale ha deciso di telefonare alla stazione di polizia di Bentleigh, ha riferito la ABC.

“Hanno detto che qualcuno avrebbe risposto alla mia chiamata… circa un’ora dopo, la polizia ha risposto alla mia chiamata e ha detto: “Sai che tuo zio sarebbe stato accusato più tardi oggi?”, ha detto.

Ha detto di aver detto alla polizia che non ne era a conoscenza e poi di essere andato alla stazione per un lungo e “ultra specifico” colloquio sulla sua traumatica esperienza infantile.

Il giorno seguente, Gerald Ridsdale fu accusato di aver aggredito indecentemente David Ridsdale e molti altri ragazzi.

Il presidente della Commissione, il giudice Peter McClellan, afferma che al cardinale Pell sarà richiesto di rilasciare una dichiarazione sulle accuse.

L’avvocato della Chiesa Peter Gray SC ha detto che il cardinale Pell ha pubblicamente e ripetutamente espresso i suoi ricordi della conversazione con lui Sig Ridsdale è abbastanza diverso.

Il giudice McClellan ha detto che si aspettava che i commissari facessero un trovare informazioni su quello che è stato detto al cardinale Pell.

Ridsdale ha detto che il cardinale Pell (nella foto) ha iniziato a parlare della sua famiglia in crescita e che presto potrebbe dover comprare un'auto o una casa

Sig Ridsdale ha detto che il cardinale Pell (nella foto) ha iniziato a parlare della sua famiglia in crescita e che presto potrebbe dover comprare un’auto o una casa

Sig Ridsdale ha descritto gli anni di abusi iniziati quando aveva 11 anni nella fattoria di un parrocchiano a Edenhope durante le vacanze scolastiche.

Ha detto che da quel momento in poi suo zio “ha colto ogni opportunità per iniziare un’interazione sessuale con me” fino all’età di 15 anni.

Poi se ne andò su spiegare La la Il prete “carismatico” era considerato la “luce splendente” dalla parte paterna della famiglia.

“Come prete, Gerald deteneva un livello di potere quasi soprannaturale nella nostra famiglia ed esercitava un grande controllo sulla famiglia”, ha detto.

“È stato trattato come se fosse migliore dei suoi fratelli e ha tratto quasi pieno vantaggio dal suo status elevato.”

David (nella foto) ha detto che la sua risposta al cardinale Pell è stata

David (nella foto) ha detto che la sua risposta al cardinale Pell è stata “vaffanculo a te George e a tutto ciò che rappresenti”

Un’altra vittima di abusi, BAV, ha detto alla commissione che dopo aver subito abusi da parte di Ridsdale in una camera da letto del presbiterio di Ballarat, il cardinale Pell, che viveva lì, è tornato a casa.

“Ho visto la schiena di padre Pell ma non sapevo se vedeva me e padre Ridsdale oppure no”, ha detto BAV.

Il cardinale Pell ha già smentito Sig Green gli ha parlato del abuso, dopo che le affermazioni sono state fatte dai media.

Lo ha detto il cardinale Pell 2002: ‘A distanza di 28 anni non ricordo alcuna conversazione del genere. Se fossi stato avvicinato e avessi ritenuto plausibili le storie, avrei informato i Christian Brothers.

DowlanA marzo, 65 anni, è stato condannato a scontare almeno tre dei sei anni di reclusione per aver aggredito indecentemente 20 ragazzi sotto la sua tutela nelle scuole vittoriane negli anni ’70 e ’80.

La commissione reale ha scoperto documenti ecclesiastici che rivelano che il cardinale Pell ha contribuito a spostare Ridsdale (nella foto) tra le parrocchie al culmine del suo regno di terrore

La commissione reale ha scoperto documenti ecclesiastici che rivelano che il cardinale Pell ha contribuito a spostare Ridsdale (nella foto) tra le parrocchie al culmine del suo regno di terrore

Il cardinale Pell è stato menzionato alla commissione questa settimana da diversi testimoni che affermano di essere stato a conoscenza degli abusi diffusi a Ballarat mentre era sacerdote nella città negli anni ’70.

Una vittima di abusi ha detto alla commissione che Pell lo ha ignorato e se ne è andato dopo che gli era stato detto che un fratello cristiano stava molestando dei bambini.

Timothy Green, 53 anni, ha detto di aver detto a padre Pell che il fratello Edward Vernon Dowlan abusava di ragazzi al St Patrick’s College di Ballarat alla fine del 1974.

«Ho detto fratello Dowlan tocca i ragazzini,’ Sig Green ha detto mercoledì.

“Padre Pell ha detto ‘non essere ridicolo’ e se ne è andato.” Sig Green, che disse di avere 12 o 13 anni quando lo raccontò al cardinale Pell, ne fu lui stesso una vittima Dowlan.

«Padre Pell non ha fatto domande. Non ha detto cosa intendi o come potresti dirlo”, ha detto.

«Lui ha semplicemente respinto la cosa e se n’è andato.

«La sua reazione mi ha dato l’impressione che sapesse del fratello Dowlan ma non potevo o non volevo fare nulla al riguardo.’

“Ricordo di aver detto a entrambe le mie sorelle: “quel bastardo ha appena cercato di corrompermi”,” Sig Ridsdale ha detto all’udienza della commissione reale a Ballarat

L’ex arcivescovo di Melbourne, che ora risiede in Vaticano dove sovrintende alle finanze della Chiesa cattolica, è stato coinvolto in almeno una decisione di spostare il prete pervertito, secondo l’inchiesta.

Allora il vescovo di Ballarat, Ronald Mulkearns, seppe che Ridsdale aveva abusato di ragazzi “così fu portato fuori da lì” e di nuovo trasferito in un’altra parrocchia, ha ascoltato la commissione reale sugli abusi il giorno dell’apertura di tre settimane di udienze nella città devastata da decenni di abusi.

Il cardinale Pell ha sostenuto Ridsdale nella sua prima udienza in tribunale per reati sessuali su minori nel 1993, ma ha ripetutamente negato di sapere che alcuni bambini hanno subito abusi nella parrocchia di Ballarat quando lavorava lì.

L’avvocato esperto che assiste la commissione Gail Furness SC ha detto che il trasferimento di Ridsdale da una parrocchia di Ballarat è stato discusso in una riunione dei consiglieri del vescovo – il Collegio dei Consultori – nel settembre 1982, dove era presente il cardinale Pell.

I verbali dell’incontro dicono che il vescovo aveva informato che era diventato necessario che Ridsdale si trasferisse dalla parrocchia di Mortlake, ma non rivela quali ragioni avesse fornito il vescovo Mulkearns.

“Ci saranno prove che il vescovo Mulkearns sapeva che ciò era dovuto al fatto che Ridsdale aveva abusato di ragazzi a Mortlake, e che aveva offeso in questo modo nel 1975”, ha detto la signora Furness.

“Ricordo di aver detto a entrambe le mie sorelle: “quel bastardo ha appena cercato di corrompermi”, ha detto Ridsdale all’udienza della commissione reale a Ballarat.

Il cardinale Pell è stato menzionato alla commissione questa settimana da diversi testimoni che affermano che era a conoscenza degli abusi diffusi a Ballarat mentre era sacerdote nella città negli anni '70.

Il cardinale Pell è stato menzionato alla commissione questa settimana da diversi testimoni che affermano che era a conoscenza degli abusi diffusi a Ballarat mentre era sacerdote nella città negli anni ’70.

Ridsdale testimonierà tramite collegamento video dal carcere durante l’udienza di tre settimane a Ballarat, mentre un nipote di cui ha abusato sarà una delle 17 vittime che testimonieranno.

Fu solo nel giugno 1988 che Ridsdale fu sospeso per 12 mesi, 13 anni dopo che il vescovo Mulkearns seppe per la prima volta che stava abusando sessualmente di ragazzi che aveva incontrato durante il suo lavoro di prete.

Ridsdale era stato in nove parrocchie e altre località della chiesa durante quel periodo e aveva abusato di più di 50 bambini, ha detto la signora Furness.

Nel maggio 1993 Ridsdale fu accusato su mandato di comparizione di 30 capi d’accusa di aggressione al pudore contro nove ragazzi tra il 1974 e il 1980. Fu giudicato colpevole e condannato a 12 mesi di prigione.

Dopo essere stato dichiarato colpevole, è stato quasi immediatamente processato di nuovo per gli abusi sessuali su 20 ragazzi e una ragazza.

È stato ritenuto colpevole di 46 capi d’accusa e condannato a 18 anni di reclusione con un minimo di 15 anni da scontare cumulativamente con la sentenza precedente.

Nel 2006, Ridsdale si è dichiarato colpevole di 35 accuse relative ad aggressioni al pudore contro 10 ragazzi. Nel 2013 si è dichiarato colpevole di 29 nuove accuse dopo essere stato accusato di 84 reati.

Risdale è dietro le sbarre dal suo arresto nel 1990.

#cardinale #George #Pell #nega #aver #corrotto #nipote #del #pedofilo #Gerald #Ridsdale



Leggi di più su daily mail

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CMLink, truffe telefoniche: l’operatore avverte di recenti manipolazioni del numero chiamata – MondoMobileWeb.it | News | Telefonia

battuta 3-1 la vicecapolista Torres