in

Influenza H1N1, secondo morto in poche ore a Vicenza. L’Asl: “Vaccinatevi”

VICENZA – Un uomo di 47 anni è morto a Vicenza a causa del virus H1N1 di tipo A. Il decesso è avvenuto l’8 gennaio all’ospedale San Bortolo, dove l’uomo period ricoverato da giorni in gravi condizioni nel reparto di rianimazione.

Si period parlato inizialmente di contagio della cosiddetta influenza suina, ma in serata la direzione Sanità della Regione Veneto, con una nota della dirigente Francesca Russo, ha chiarito arrive sia sbagliato accomunarla alla variante V dell’H1N1 (la suina). “Questa fase dell’anno – precisa – è caratterizzata dalla circolazione del virus H1N1 pdm09 (Pandemic sickness Mexico 2009): si tratta – sottolinea Russo – del virus influenzale che circola in modo diffuso in tutte le stagioni influenzali dal 2009. Chiamarlo virus da influenza suina è un retaggio mediatico che fa pensare a un virus non stagionale”.

Il secondo decesso

Si tratta del secondo decesso avvenuto in poche ore nello stesso ospedale, dopo che un uomo di 55 anni, già affetto da gravi patologie, aveva perso la vita il 7 gennaio. Nessuna delle because of vittime period vaccinata.

Al momento, altri quattro pazienti sono ricoverati nell’ospedale vicentino per la polmonite interstiziale causata dal virus, patologia che provoca una grave forma di insufficienza respiratoria. Tra loro, una donna si troverebbe in condizioni critiche.

I sintomi sono rinorrea (naso che cola), faringite, tosse, febbre, malessere e astenia. Nei casi più gravi possono insorgere anche difficoltà respiratorie, campanello d’allarme del fatto che l’influenza ha colpito i polmoni.

Altri tre ricoverati in Ogliastra

Anche all’ospedale di Lanusei in Ogliastra, in Sardegna, due persone sono in terapia intensiva e altre tre hanno richiesto il ricovero: si trovano nel reparto di Medicina. L’Asl ha assicurato che non c’è alcun allarme for every i casi di influenza registrati in questi giorni in Ogliastra, ma ha invitato la popolazione a mantenere alta l’attenzione e ha raccomandato la vaccinazione for each prevenire il contagio, oltre a una buona igiene respiratoria e al lavaggio regolare delle mani.

L’importanza della prevenzione

“Ancora una volta la sanità ci ricorda quanto importante sia la prevenzione, quanto contino i nostri comportamenti e abitudini: ciò non di meno si rimane scossi, davanti alla morte anzitempo di un concittadino di 47 anni colpito da influenza. Porgo le mie più sentite condoglianze e la mia vicinanza ai suoi familiari” ha commentato Roberto Ciambetti, presidente del Consiglio regionale sul decesso avvenuto a Vicenza.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ecco i Nuance Audio, gli occhiali for every sentire oltre che vedere

Francia, Gabriel Attal nuovo leading: 34 anni, gay e anti-Salvini