in

La Cina sanziona 5 società americane for every la fornitura di armi a Taiwan

Pechino, a pochi giorni dalle elezioni presidenziali e politiche di Taiwan del 13 gennaio, ha deciso di punire cinque società americane dell’industria della difesa. La decisione è stata presa – si legge in una nota del ministero degli Esteri – “in conformità con la legge cinese sulle sanzioni anti-straniere, in risposta alle nuove vendite di armi all’isola e alle sanzioni americane contro imprese e individui cinesi con vari pretesti”. Le società sono Bae Devices Land and Armament, Alliant Techsystems Operation, AeroVironment, ViaSat e Knowledge Connection Alternatives.

“Le contromisure – ha dichiarato il ministero – consistono nel congelamento delle proprietà di queste società in Cina, compresi i loro beni mobili e immobili, e nel divieto for every le organizzazioni e gli individui in Cina di effettuare transazioni e cooperare con loro”. E ancora: “La vendita di armi degli Stati Uniti alla regione cinese di Taiwan danneggia seriamente la sovranità e gli interessi di sicurezza della Cina”.

Pechino ha intensificato la pressione su Taiwan da quando ha preso il potere nel 2016 la presidente Tsai Ing-wen, di orientamento indipendentista. E invia regolarmente aerei da guerra e navi in prossimità dell’isola, dove il ministero della Difesa ha recentemente segnalato anche diversi avvistamenti di palloni aerostatici. Sia Washington che Taipei hanno messo in guardia Pechino dal cercare di influenzare le elezioni presidenziali che si terranno a Taiwan questo mese.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Eventi filo-Putin: chi c’è dietro l’associazione che li organizza in Emilia-Romagna

Eventi 7 gennaio a Bologna e dintorni: “Fantasia in concert” e Lo Schiaccianoci