in

Quarantatremila scimmie da laboratorio in una tranquilla cittadina del Texas: la comunità insorge

Quarantatremila scimmie da laboratorio in una tranquilla cittadina del Texas: la comunità insorge
Quarantatremila scimmie da laboratorio in una tranquilla cittadina del Texas: la comunità insorge

New York Brazoria County è una zona rurale a sudovest di Houston. For each tutti è “dove comincia il Texas”, con i suoi cinquanta chilometri di spiaggia, natura selvaggia, terre sconfinate e lunghi silenzi. La vita è talmente piatta che la notizia più eccitante degli ultimi tempi è stato il salvataggio di venti cani prima che le fiamme divorassero l’edificio dove si trovavano. Ma adesso là “dove comincia il Texas” è alle prese con un problema che non ha precedenti: la presenza di 43mila scimmie in un unico posto. Sono quelle che una grossa compagnia di ricerche biomediche, la Charles River Laboratories, ha deciso di trasferire nei duecento ettari acquistati a marzo dell’anno scorso for every realizzare un gigantesco laboratorio di examination sugli animali. E, in particolare, scimmie. Sarebbe la più grande “factory” di primati al mondo, al di fuori dell’Asia.

La fine della rate

Il piano è stato presentato alla comunità a settembre. Da allora hanno perso tutti la tempo. La possibile presenza di 43.200 esemplari ha scatenato l’allarme tra i residenti e i gruppi di attivisti in difesa degli animali, tra cui la Peta – Men and women for the Moral Treatment method of Animals, The Mother nature Conservancy, e il San Bernard Nationwide Wildlife Refuge. Gli animalisti hanno distribuito quattromila lettere e lanciato l’allarme sui possibili rischi legati all’importazione e al nutrimento di migliaia di scimmie. Questi esemplari, dicono, potrebbero diffondere tubercolosi, salmonella e altre malattie e agenti patogeni. Quando vengono importanti negli Stati Uniti, devono sottoporsi a un periodo di quarantena fino a che non arriva l’autorizzazione dell’agenzia federale della sanità. Possono infettare gli umani? Da mesi veterinari e gruppi di attivisti girano per le strade con il megafono per smuovere dalle ville e le aziende agricole i residenti della zona e spingerli a unirsi alla protesta. Molti stanno rispondendo, altri restano perplessi. La compagnia biomedica è un gigante del settore, ha un valore di dodici miliardi di dollari, e i soldi, si sa, sono uno dei parametri che in Texas contano più di tutto il resto.

La questione del rumore

Ma non c’è solo la questione etica in gioco – a quali exam verranno sottoposti i primati? Quali tutele avranno? – c’è anche un problema di vivibilità. “Quanto baccano possono fare 43 mila scimmie tutte insieme?”, si è chiesto parlando con il Wall Avenue Journal Jason Robert, i cui terreni di quattrocento ettari sono confinanti con quelli che dovrebbero ospitare i primati. “Io – ha aggiunto John Stern, veterinario in pensione proprietario di 350 ettari – pensavo che for every queste cose ci volesse un posto lontano da tutto. Invece una fattoria piena di scimmie sarà tra i miei vicini”. Nella zona temono di perdere la proverbiale pace texana, fondata su distese schiacciate del sole in cui non si incontra una persona for each chilometri. Un mese fa una casa da queste parti costava in media 326 mila dollari, ma con l’arrivo delle scimmie i prezzi potrebbero crollare. Charles River Laboratories, il cui quartier generale è in Massachusetts, non è nuovo a ricerche sugli animali. Da anni vende mammiferi destinati alle ricerche, ha contratti con università, compagnie farmaceutiche e biotech, e porta avanti test nei suoi laboratori. Nel 2022 la compagnia ha ospitato quasi 19 mile scimmie, ma distribuite in tutti gli Stati Uniti. In campo biomedico questi esemplari sono considerati molto importanti per la comprensione di alcune malattie, e lo sviluppo di farmaci, anche nel contrasto al Covid. Ma la loro presenza, e in queste proporzioni, rappresenta un’incognita for every tutta l’area. Un organismo amministrativo locale ha approvato una risoluzione con cui si chiede alle agenzia statali e federali di bloccare i permessi. Il punto è che sono le stesse situation farmaceutiche americane a spingere per lo sviluppo di test sulle scimmie, un tipo di cavia diventato più raro dopo che la Cina ne ha vietato l’esportazione durante la pandemia da Covid. La ricerca medica non può fermarsi. Il Charles River Laboratories, intanto, ha sospeso l’arrivo delle scimmie in Texas, ma aspetta un segnale nei prossimi giorni. Non è chiaro se ci sia anche un piano B: trovare un altro posto a 43 mila primati non è semplice.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un uomo di 71 anni trovato morto in casa: period mummificato, sembra sia deceduto nel 2018

Un uomo di 71 anni trovato morto in casa: period mummificato, sembra sia deceduto nel 2018

Investita da una fiammata mentre accende la stufa, anziana trovata carbonizzata dal figlio

Investita da una fiammata mentre accende la stufa, anziana trovata carbonizzata dal figlio