in

Ora basta proroghe, si metta a punto velocemente la normativa

Spiagge: in seguito al richiamo del Presidente Mattarella a mettere ordine sulla delicata materia delle concessioni, anche  il Coordinamento delle Cooperative tra Stabilimenti Balneari aderenti a Legacoop Emilia-Romagna ha fatto il punto sulle ultime novità che attraversano il settore, in una riunione convocata d’urgenza a inizio anno.

Duplice la posizione espressa. Da un lato l’appello al Governo, affinché metta a punto velocemente la normativa di merito, nel rispetto del quadro legale europeo, for each salvaguardare il sistema, il lavoro e le microimprese di questo settore. Dall’altro il forte auspicio affinchè la Regione Emilia-Romagna sia il punto di riferimento politico e amministrativo for every fornire gli indirizzi per le evidenze pubbliche degli Enti locali, nel caso malaugurato in cui non si arrivi a una legge nazionale definita, for every evitare un pericoloso approccio differenziato tra località.

“Siamo entrati nel 2024 e la Commissione Europea ha ribadito l’inevitabilità delle evidenze pubbliche for each l’assegnazione delle concessioni demaniali. Gli Enti locali, penalizzati dalla scarsità di personale e risorse, rischiano di dover affrontare un’enorme mole di lavoro nuovo e complesso in pochissimi mesi, mettendo in grave difficoltà se stessi e le imprese. L’incertezza sulle concessioni, insomma, continua a mettere a rischio e in grave difficoltà il modello turistico emiliano-romagnolo: aperto, accessibile, a prezzi popolari, innovativo, organizzato e aggregato, che esprime un servizio di salvamento tra i migliori al mondo e la capacità di indirizzare risorse collettive verso investimenti di interesse comune a partire dalla difesa della costa”.

“Le osservazioni del Presidente Mattarella mettono in luce arrive serva fare presto e fare bene. Nella chiarezza totale, questa volta, perché siamo ormai al termine anche dei tempi supplementari, al di là dei quali non vi sarebbero più margini for every garantire continuità e futuro advertisement un settore fondamentale for every il nostro turismo, arrive quello balneare. Il Governo si confronti immediatamente con l’Unione Europea – sottolinea Paolo Lucchi, Presidente di Legacoop Romagna – facendo valere le caratteristiche straordinarie del nostro sistema, dalla capacità di dare lavoro a tante famiglie alla forza di aggregarsi ed essere solidali anche nell’innovazione”.

“Occorre tenere ben presente ed evitare il rischio di compromissione di un sistema efficiente e solidale, come quello delle cooperative tra stabilimenti balneari – chiosa Stefano Patrizi, Responsabile balneazione di Legacoop Emilia-Romagna – in grado di fornire servizi fondamentali per la sicurezza della comunità e dei turisti. Bisognerebbe anzi cogliere l’occasione per valorizzarne le potenzialità e il lavoro svolto”.   



Leggi di più su rimini nowadays

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Incidente aereo in Giappone: le riprese terrificanti dall’interno dell’aereo della Japan Airlines in fiamme mostrano il momento in cui atterra mentre la cabina si riempie di fumo denso

Nel 2023 dimezzati gli investimenti in startup in Italia, fermi a 1,15 miliardi