in

I timori di Kiev: “La guerra in Israele può rallentare gli aiuti a noi”

Dopo gli israeliani, i più preoccupati dall’attacco terroristico di Hamas sono gli ucraini. La mattina del 7 ottobre hanno visto l’Ucraina sparire all’improvviso dai radar dei media internazionali, mentre a Kiev si cominciava a discutere del ruolo che la Russia può aver giocato e delle conseguenze che la guerra nello Stato ebraico avrà sugli aiuti economico-militari dell’Occidente. Un’idea di quale sia l’umore prevalente la dà l’asciutto commento dell’ambasciatore ucraino a Tel Aviv Yevhen Korniychuk, intervistato da un giornalista locale: “Sfortunatamente, per noi vedo solo conseguenze negative”.



Leggi di più su repubblica.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vajont, il 9 ottobre 1963 il disastro della diga

Eventi 9 ottobre a Bologna e dintorni: VajontS 23, il teatro ricorda la strage di sessant’anni fa