in

Hanno seminato il panico tra gli studenti con risse e rapine, uno degli indagati era già ai domiciliari

Avevano commesso una violenta rapina ai danni di un gruppo di giovani universitari, a Rimini per il progetto Erasmus. I fatti risalgono allo scorso 14 aprile. Ora la Polizia di Rimini ha dato esecuzione per un’ordinanza di misura cautelare nei confronti di due persone, ritenuti i presunti responsabili.

L’incontro tra le vittime e i presunti aggressori era avvenuto verso l’1,30 di notte in un bar del centro città. Qui c’erano state le prime schermaglie tra i due gruppetti. Poi verso le 2,20 gli studenti erano usciti dal locale, finendo per essere inseguiti: all’esterno la prima aggressione, con uno degli studenti colpito in pieno volto con un pugno. Grazie all’intervento di alcuni passanti il gruppetto era riuscito ad allontanarsi. Ma poco dopo gli studenti venivano di nuovo raggiunti dagli aggressori che li avevano colpiti con calci e pugni, anche con un casco utilizzato come oggetto contundente. A una ragazza era poi stata anche strappata dal collo una catenina d’oro e portata via la borsa.

Dopo la presentazione della denuncia, era emerso che i presunti responsabili erano in totale quattro. Uno aveva partecipato solo all’aggressione causando lesioni con prognosi di 20 giorni a uno studente e di 10 giorni a un altro. Mentre un’altra persona, oggi indagata, oltre a partecipare all’aggressione aveva materialmente avviato la rapina ai danni della studentessa.

Il quadro indiziario costituito dalle dichiarazioni di vittime e testimoni, oltre all’analisi di immagini, ha permesso di risalire che il presunto rapinatore era poi stato già arrestato il 23 aprile sempre nel centro cittadino, per un altro episodio: aveva sottratto il portafogli con violenza a un altro giovane. Ora l’Autorità Giudiziaria ha emesso l’ordinanza cautelare con la quale l’indagato già agli arresti domiciliari a Gubbio è stato trasferito in carcere a Perugia. Per l’altro indagato è stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.



Leggi di più su rimini today

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WindTre: in arrivo nuovi smartphone Motorola, Oppo e ZTE a rata zero – MondoMobileWeb.it | News | Telefonia

Più di 30 associazioni e sindacati romagnoli si uniscono alla mobilitazione “La via maestra”: manifestazione a Roma