in

Autodromo Imola, Verstappen e la Red Bull fanno troppo rumore: il Comune multa se stesso


Max Verstappen (LaPresse)

Una multa per eccessivo rumore. Max Verstappen e la Red Bull magari nella vita si aspetterebbero una multa per eccesso di velocit, ma stavolta l’eccesso di decibel ad aver causato una contravvenzione che va in carico all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Un verbale da 500 euro che la Polizia Locale far pervenire al proprietario dell’impianto, ovvero il Comune di Imola, in un curioso paradosso in cui l’amministrazione locale punisce se stessa. Galeotte furono le riprese per un evento commerciale effettuate il 12 ottobre dalla Red Bull, con il pilota olandese campione del mondo in carica al volante di una monoposto per alcune riprese video per la scuderia.


La vecchia vettura pi rumorosa di quella attuale

Il problema che la Red Bull non si presentata a Imola con la vettura attualmente impegnata del mondiale di Formula 1 – come pensavano i dirigenti dell’autodromo – ma con una RB09, quella con cui Sebastian Vettel vinse il mondiale nel 2013, riverniciata con i colori attuali. Una monoposto precedente rispetto alle ultime evoluzioni tecniche, che hanno notevolmente ridotto il rumore delle vetture di Formula 1. Quando Verstappen (trionfatore ad Imola ad aprile 2022) ha spinto sull’acceleratore e il motore aspirato della monoposto ha scaricato a terra tutta la sua potenza, ha fatto impazzire i fonometri piazzati dall’Arpae in una giornata in cui l’autodromo non poteva esagerare: da tempo, infatti, l’impianto imolese deve osservare un calendario riguardante lo sforamento dei limiti delle emissioni acustiche per tutelare i residenti della zona. Il 12 ottobre non c’erano deroghe in programma, ma per evitare lo sforamento il personale di Formula Imola (la societ che gestisce il circuito, presieduta da un’istituzione del settore come Gian Carlo Minardi) avrebbe di fatto dovuto impedire alla Red Bull di scendere in pista con quella vettura, peraltro rinunciando all’incasso della giornata. Obiettivamente, impensabile.

Il Comune di Imola: L’unico evento fuori norma del 2022

stato l’unico momento del 2022 in cui i fonometri di rilevazione hanno colto in fallo l’impianto come sottolinea Elena Penazzi, assessore all’Autodromo, Turismo e Servizi al Cittadino del Comune di Imola: Quella dell’evento Red Bull stata praticamente l’unica occasione in cui l’Autodromo ha fatto rumore nell’anno passato, restando sempre nei limiti nonostante le tante attivit svolte. Nella stragrande maggioranza dei casi le regole sono state rispettate: il 12 ottobre la Red Bull si presentata con un’auto meno recente dell’attuale, che non sfora i parametri sonori come dimostrato dalle prove della Formula 1 che si tengono in giornate “non in deroga”, e sono stati superati i limiti. Si trattato di pochi giri, poich dovevano effettuare delle riprese con Verstappen e alla presenza anche di David Coulthard. Un rombo di motori old-style e una – piccola – contravvenzione che non cancella la gioia di Imola per essere stata scelta da Red Bull per l’evento.

La newsletter del Corriere di Bologna

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Bologna e dell’Emilia-Romagna iscriviti gratis alla newsletter del Corriere di Bologna. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui.

19 gennaio 2023 (modifica il 19 gennaio 2023 | 19:26)

© RIPRODUZIONE RISERVATA





Leggi di più su corriere.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Corso Garibaldi e Mameli, «sicuri ma troppi fruttivendoli»- Corriere.it

Bergamo, nascondevano droga nei pennarelli per portarla in carcere- Corriere.it