in

Pnrr, il questore di Caserta: sui fondi massima attenzione nel 2023


Mezzogiorno, 22 dicembre 2022 – 16:09

Antonino Messineo: «La camorra non è scomparsa e non è certo residuale: quando cominciano a girare i soldi va seguita con grossa attenzione»

di Gennaro Scala

Presenza sul territorio, senso di sicurezza e numeri importanti, malgrado l’endemica carenza di uomini e mezzi. È quanto si evince dai dati forniti dal questore di Caserta, Antonino Messineo, circa le attività della polizia di Stato, tra la città della Reggia e la vasta provincia. L’incontro si è tenuto questa mattina preso l’Aula Magna della Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Caserta, diretta da Alessandra Calvino. Numeri importanti, dicevamo, in particolare per i controlli.


«La camorra non è residuale»

«Sono questi che portano alle analisi predittive che fanno capire come si muove la criminalità comune», spiega il questore. «I risultati non sono scaturiti dal fatto che ogni ufficio ha ricevuto 50 uomini in più – specifica il questore – Gli uomini sono sempre quelli. A fare la differenza sono la voglia, la passione e il sacrificio, oltre a una gestione oculata delle risorse». La coperta, da questo punto di vista, appare sempre corta. Anche per le strutture simbolo, come il Commissariato di Casal di Principe, per cui si attende ancora il taglio del nastro. «Manca pochissimo – precisa Messineo – direi un mese, ma me ne prendo due per sicurezza». Il contrasto alla criminalità comune funziona, e la camorra? «Non è scomparsa perché è finito lo stragismo – replica il questore – Nel 2023 i fondi europei arriveranno sul territorio, e non ci dovranno essere disattenzioni. Quando incominciano a circolare soldi, la camorra, che su questo territorio non è certo residuale, va seguita con grossa attenzione».

Il riferimento a monsignor Battaglia

Per Messineo la mentalità mafiosa può «celarsi anche in un bullo che a scuola fa valere le proprie ragioni con la forza. È lì che bisogna intervenire». Per dirla con «Mimmo Battaglia: distinguiamo tra i segni del potere e il potere dei segni. Sono parole che non dimenticherò mai. Perché per i cittadini di domani l’esempio è fondamentale».

La newsletter del Corriere del Mezzogiorno

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie della Campania iscriviti gratis alla newsletter del Corriere del Mezzogiorno. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui.

22 dicembre 2022 | 16:09

© RIPRODUZIONE RISERVATA






Leggi di più su corriere.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Partenza dal Veneto, “Pedalando, movimento di resistenza al Parkinson” arriva a Cesenatico

tutte le colpe del guru e del chirurgo bresciano- Corriere.it