in

Musei e castelli di Puglia hanno fatto boom: il 5 marzo settemila visitatori

Musei e castelli di Puglia hanno fatto boom: il 5 marzo settemila visitatori


di Cesare Bechis

Agevolati dall’ingresso gratuito in quasi 2500 hanno visitato il MarTa dove è stato allestito il cantiere per sistemare il gruppo scultoreo Orfeo e le Sirene; oltre 2800 al Castello di Bari

I musei pugliesi hanno fatto boom. Agevolati dall’ingresso gratuito concesso ogni prima domenica di mese, settemila visitatori hanno affollato quattro luoghi in particolare della cultura in Puglia. Al museo archeologico nazionale di Taranto se ne sono contati 2432, arrivati da fuori città ma anche da fuori regione; e 2851 al Castello di Bari. Luca Mercuri, direttore regionale dei musei pugliesi e reggente temporaneo del MarTa, sostiene che «Taranto e il suo museo fanno le prove generali in vista di una primavera che si preannuncia ricca di soddisfazione e di presenze di pubblico, considerato che a breve le collezioni del museo si arricchiranno della presenza in esposizione permanente del gruppo scultoreo di Orfeo e le Sirene».

Il cantiere per le sculture al MarTa

Il cantiere è già aperto e il gruppo delle tre sculture, ancora ospitato temporaneamente nella sala Ottagona del museo dell’Arte Salvata a Roma,troverà la sua giusta collocazione al secondo livello del MArTA, dal punto cioè dal quale parte il percorso museale. Sarà preliminarmente rimosso dalla grande sala di accoglienza lo Zeus di Ugento, sarà sistemata un’adeguata pedana che accoglierà il gruppo scultoreo. Lo Zeus andrà al posto della Dea di Berlino che è già trasferita nella hall del pianterreno. Orfeo e le Sirene, trafugate negli anni ‘70 da un sito archeologico tarantino, transitate da una banca svizzera e finite illegalmente negli Stati Uniti, sono stati rimpatriati l’anno scorso in Italia dal Paul Getty Museum di Los Angeles al termine di una complessa indagine coordinata dai carabinieri della sezione archeologia del Reparto Operativo del Comando per la tutela del patrimonio culturale e coordinata dalla Procura di Taranto e dalla procura di Manhattan.

I castelli

I visitatori del Castello di Bari sono stati 2851. Luca Mercuri commenta che ciò dimostra come «vista la presenza della mostra ‘Antichi Popoli di Puglia. L’archeologia racconta’, ci sia nel pubblico una rinnovata attenzione verso l’archeologia e la forza evocativa dei viaggi che è capace di richiamare». Ottima performance anche per il Castello di Trani che, complice la mostra #Fuorilarte La collezione della regina Margherita di Savoia dal Palazzo Reale di Napoli a Trani, ha registrato oltre 1000 ingressi. A Castel del Monte i visitatori sono stati 1.575.

La newsletter del Corriere del Mezzogiorno – Puglia

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie della Puglia iscriviti gratis alla newsletter del Corriere del Mezzogiorno. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui.

La newsletter del Corriere del Mezzogiorno

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie della Puglia iscriviti gratis alla newsletter del Corriere del Mezzogiorno. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui.

Instagram

Siamo anche su Instagram, seguici https://www.instagram.com/corriere.mezzogiorno/

06 marzo 2023 ( modifica il 06 marzo 2023 | 14:02)





Leggi di più su corriere.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Meteo Veneto, previsioni per sabato 14 gennaio: nebbia e cielo coperto

Meteo Veneto, previsioni per sabato 14 gennaio: nebbia e cielo coperto

WindTre contro TIM e Kena: GO local con minuti illimitati, 50 SMS e fino a 150 Giga in 5G – MondoMobileWeb.it | News | Telefonia

WindTre contro TIM e Kena: GO local con minuti illimitati, 50 SMS e fino a 150 Giga in 5G – MondoMobileWeb.it | News | Telefonia