in

per lei quasi due voti su tre- Corriere.it


La giovane promessa dem ribalta la decisione dei circoli, dove Bonaccini aveva vinto con il 44%: ha preso oltre il 60% delle preferenze ma arriva al 73% in citt. Il presidente dell’Emilia Romagna vince solo in una manciata di comuni della Bassa.

Elly Schein si porta a casa il 60% degli oltre 18mila voti bresciani finiti nelle urne delle primarie del Pd e ribalta il responso dei circoli pd, che una settimana fa aveva preferito Stefano Bonaccini (aveva preso il 44% dei voti). Il 26 febbraio in citt e provincia non l’hanno votata solo gli iscritti al partito democratico ma anche tanti giovani e donne vicine di sinistra (ma anche 5 Stelle) che vedono in lei la speranza di una politica pi attenta alla giustizia sociale e ambientale. Schlein (sostenuta tra i tanti da Miriam Cominelli e dal presidente dell’assemblea regionale Claudio Bragaglio) ha preso 11.054 preferenze.

In citt prende addirittura il 73,76%, stracciando Bonaccini, sostenuto dal sindaco Del Bono e dai parlamentari Bazoli e Girelli. Solo in una quindicina di comuni della provincia (soprattutto nella Bassa) ha vinto Bonaccini: a Berlingo, Mairano, Borgosatollo, Calcinato, Lograto, Pompian0 , Orzivecchi, Orzinuovi, Villachiara, Quinzano, Fiesse, Villanuova sul Clisi, oltre che a Sarezzo, Villa Carcina, Coccaglio

26 febbraio 2023 (modifica il 26 febbraio 2023 | 23:10)



Leggi di più su corriere.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Marcianise, il datore di lavoro non lo paga: va a cercarlo con un coltello

Ferrara, Pino, 17 anni, trovato morto a letto: disposta l’autospia