in

Alfonso Bolognesi, vittima innocente di un caso giudiziario: si presenta il libro di Crisileo

Alfonso Bolognesi, vittima innocente di un caso giudiziario: si presenta il libro di Crisileo


di Redazione online

Il penalista casertano e l’opera dedicata al maresciallo dei carabinieri, condannato a 4 anni di carcere dopo sette gradi di giudizio e poi riconosciuto innocente. Presentazione giovedì 9 febbraio al Grand Hotel Vanvitelli

Giovedì 9 febbraio, alle 15, prima presentazione a Caserta di “Vittima innocente”, il libro dell’avvocato Raffaele Crisileo su un clamoroso caso di errore giudiziario: la storia del maresciallo dei carabinieri Alfonso Bolognesi, arrestato perché accusato da un pentito di mantenere rapporti con la camorra, arrestato, in carcere per tre anni e 6 mesi (altri 6 mesi trascorsi poi in lavori socialmente utili), sotto processo per 14 anni e poi riconosciuto innocente. In tutti questi anni Bolognesi è stato seguito proprio dal penalista casertano che ha poi realizzato il libro che la prossima settimana sarà presentato al Grand Hotel Vanvitelli di Viale Carlo III (San Marco Evangelista).

L’evento sarà condotto dalla giornalista Ilenia Petracalvina, de “La vita in diretta”. Testimonial il presidente nazionale di Antigone, associazione per la tutela dei diritti dei detenuti, Patrizio Gonnella, che ha firmato la prefazione all’opera di Crisileo. Poi i relatori si interrogheranno sui temi trattati nel libro : una storia vera, quella di Alfonso Bolognesi, conclusasi dopo 14 anni di processi. Sarà lo stesso Bolognesi a testimoniare il suo vissuto in carcere da innocente. Porteranno i saluti il presidente del Consiglio Regionale della Campania Gennaro Oliviero e la prof.ssa Vittoria Ponzetta, presidente del Formed. Dopo Patrizio Gonnella, interverrà la giornalista Susanna Marietti, coordinatrice nazionale di Antigone. Seguiranno gli altri relatori: i professori universitari Raffaele Santoro e Mena Minafra e poi interverrà lo psicologo psicoterapeuta Roberto Malinconico. Dopo la testimonianza di Bolognesi concluderà l’autore, l’avvocato Raffaele Crisileo.

L’errore giudiziario di cui è stato vittima il maresciallo Bolognesi continua a commuovere gli italiani per la singolarità del caso accaduto. È l’odissea di un comandante di una Stazione dei Carabinieri, quella di Pinetamare di Castel Volturno, ingiustamente sottoposto per 14 anni a tre procedimenti penali e condannato, per uno di questi, dopo 7 gradi di giudizio, a 4 anni di carcere (interamente espiati ) e poi in fase di revisione definitivamente assolto. Per la cronaca Bolognesi è rientrato in servizio nell’Arma per soli due mesi perché ai primi febbraio anjdrà in pensione per raggiunti limiti di età. E allora ci si chiede: chi lo ripagherà dei 14 anni di vita che gli sono stati ingiustamente sottratti ? Questo è uno dei temi del dibattito.

Instagram

Siamo anche su Instagram, seguici https://www.instagram.com/corriere.mezzogiorno/

La newsletter del Corriere del Mezzogiorno

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie della Campania iscriviti gratis alla newsletter del Corriere del Mezzogiorno. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui

La newsletter del Corriere del Mezzogiorno

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie della Campania iscriviti gratis alla newsletter del Corriere del Mezzogiorno. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui.

Instagram

Siamo anche su Instagram, seguici https://www.instagram.com/corriere.mezzogiorno/

01 febbraio 2023 ( modifica il 01 febbraio 2023 | 14:03)





Leggi di più su corriere.it

Written by bourbiza mohamed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commissione speciale sull’alluvione a Cesena

Commissione speciale sull’alluvione a Cesena

Sfida di softair «illegale» nell’ex oleificio del Garda, 15 persone nei guai- Corriere.it

Sfida di softair «illegale» nell’ex oleificio del Garda, 15 persone nei guai- Corriere.it